Roma Eur: Nuvola Fuksas aprirà nel 2015

170
 A Roma il centro congressi più grande d'Europa noto come Nuvola di Fuksas sarà pronto nel 2015
A Roma il centro congressi più grande d’Europa noto come Nuvola di Fuksas sarà pronto nel 2015

Nel 2015, a otto anni dalla posa della prima pietra, finalmente il Nuovo Centro Congressi di Roma, meglio conosciuto come la Nuvola di Fuksas, vedrà la luce.

Almeno questo si augurano il presidente di Eur spa, Pierluigi Borghini, ed il sindaco di Roma, Ignazio Marino, che oggi hanno visitato il cantiere nel quartiere dell’Eur.

Per completare l’opera dell’archistar Massimiliano Fuksas, infatti, servono altri 170 milioni di euro, che Eur spa conta di trovare da qui al 2016 tramite i suoi azionisti, vale a dire Ministero dell’Economia e Comune di Roma, con il Campidoglio pronto a stanziarne cinque per il 2014.

In caso contrario «i lavori si fermeranno».

Il cantiere della Nuovola di Fuksas al quartiere Eur di Roma
Il cantiere della Nuovola di Fuksas al quartiere Eur di Roma

Nonostante tutto, il cantiere a due passi dal laghetto dell’Eur è arrivato a completare il 76% dell’opera, che si staglia immensa col suo scheletro di ferro nella gigantesca teca di vetro. Naso all’insù, caschetto da operaio in testa e scarpe antinfortunistica ai piedi, il sindaco Marino è stato accompagnato nei «meandri» del nuovo centro congressi, che lo stesso primo cittadino si è augurato possa diventare «il più importante d’Europa».

«Sarà uno dei punti di forza del nuovo skyline cittadino – ha detto in conferenza stampa -. È un grande esperimento di architettura urbana, una sintesi tra classicità e soluzioni sperimentali».

Marino ha visitato anche la Lama, l’hotel in costruzione proprio accanto al centro convegni sul cui destino vige ancora molta incertezza. Per il completamento mancano ancora 18 milioni di euro.

Sono state  hanno spiegate anche  le potenzialità del turismo convegnistico, sottolineando però l’importanza di potenziare i collegamenti da e per l’Eur, nella direttrice tra il centro di Roma, il litorale e l’aeroporto di Fiumicino

Leave A Reply

Your email address will not be published.