Festival di Sanremo 2014: tra colpi di scena e ospiti importanti

155

festival saremo 2014

La prima serata di martedì 18 febbraio 2014 ha visto l’inizio del Festival di San Remo, alla sua sessantaquattresima edizione. Presentano Fabio Fazio e Luciana Littizzetto: una delle coppie più collaudate degli ultimi anni di tv, due bravi professionisti, ma non convincono proprio tutti.

Apertura al cardiopalma
Sarà pure che dopo più di 50 anni il festival della canzone italiana ha perso lo smalto di un tempo ed anche forse il suo significato culturale e folkloristico, identitario di un popolo in una nazione ora in crisi, ma probabilmente solo la musica non bastava più per fare audience.
Prima il leader del movimento Cinque Stelle, Beppe Grillo, che  arriva al teatro Ariston  e dal red carpet muove aspre critiche alla RAI, imputata di essere la principale causa del disastro socio-economico del Paese. Fabio Fazio esordisce con tutte le buone intenzioni con un discorso sulla bellezza, un po’ alla Peppino Impastato, ma viene interrotto da un altro colpo di scena. Due operai, che non si sa come, hanno una lettera già pronta e sono presenti in teatro in barba ad ogni sistema di sicurezza, minacciano il suicidio dalla balaustra. Sono due disoccupati da lungo tempo, provenienti dalla Campania. Scene da film d’azione che non si vedevano dai tempi di Pippo Baudo alle prese con Pino Pagano, soprannominato “eterno suicida”, che nel 1995 sempre nel celebre teatro Ariston in diretta minacciò di suicidarsi. Ed erano altri tempi, forse solo depressione individuale o megalomania. Certo è che  viene spontaneo pensare a quanti soldi si siano spesi per un evento come il festival di San Remo, in un momento critico come questo per molti Italiani.

festival sanremo

Echi nostalgici
Per fortuna arriva Raffaella Carrà a ricordarci in una lunga intervista i successi del passato: in gran forma e piena di energie come sempre, la Raffa nazionale si esibisce col suo nuovo repertorio e la Littizzetto le fa il verso sulle note di “Rumore”, uno dei suoi cavalli di battaglia. Fazio omaggia lo scomparso Enzo Jannacci e commuove il figlio, presente in platea. La bella Laetitia Casta, un’altra ospite VIP, torna a Sanremo nei panni di Monica Vitti, cantando e ballando, come in una scena di “Polvere di stelle”. Emozione e mito con Cat Stevens, ora Yusuf da quando si è convertito all’Islam. Standing ovation dell’ intero teatro con la canzone “Father and son”, indimenticabile.

festival sanremo

Le canzoni del festival

La musica quasi in secondo piano in questa prima serata, tra trambusto iniziale, tempi fuori scaletta e forse troppa pubblicità. In ogni caso, gareggiano i primi sette campioni, ognuno con due brani e non uno soltanto. Al televoto e alla stampa decidere con quale canzone ogni artista potrà andare avanti.
Notevole Arisa con “Lentamente”, che tra le due proposte, pare la canzone meno convincente al pubblico.  Meritano anche Cristiano de Andrè, Antonella Ruggero e Giusy Ferreri.

A presto con il look delle star di Sanremo e molto altro! Stay tuned…

Leave A Reply

Your email address will not be published.