Le donne a 50 anni: meno stressate, più libere e con più tempo per se stesse

donne over 50 piacciono e si piacciono!

donne over 50 piacciono e si piacciono!

Le Cinquantenni? Favolose!!”.

Così ha commentato Michelle Obama festeggiando i suoi cinquant’anni con uno spiritosissimo party alla Casa Bianca.

Ma chi sono le ragazze classe 1964 che compiono 50anni e che a detta di molti sono più belle oggi che a trent’anni?

Juliette Binoche, Elle Macpherson, Sabrina Ferilli, Madonna, Sharon Stone per citarne solo alcune.

monica bellucci

Monica Bellucci

Monica Bellucci in un’intervista ha detto :” Cinquant’anni?? sono straordinariamente connessa con me stessa!!”

E noi? Povere mortali? Dati alla mano in Italia oggi le donne tra i 50 e i 65 anni sono sette milioni e mezzo. Un esercito di Winners, Appagate, ed Evolutive. 

Le nuove cinquantenni sono attente alla moda, molto informate e  con hobby interessanti e soprattutto sono “Finalmente libere“!!!.

Alcune soffrono ancora del complesso del “nido vuoto“, con figli ormai adulti che pur restando a casa, vivono esistenze parallele, o che sono letteralmente volati via. Ma la maggior parte è felice di avere la cesta del bucato mezza vuota, di non dover più correre tra un saggio di Natale  e una varicella.  Di non dover più inseguire la forma fisica estrema e di dover piacere a qualunque costo.

E’ vero o no che diventiamo più indulgenti? Amiche mie, non rifiutiamo le trasformazioni del corpo ma accarezziamole con dolcezza, non ricorriamo a rifacimenti, siliconature (si dice così?) e altre amenità!!

Michelle Obama fa 50: "Oggi più sicura di me"

Michelle Obama fa 50: “Oggi più sicura di me”

Esistono moltissimi modi per essere al top senza stravolgersi. Ci sono la palestra ( slowly mi raccomando!!) , il trucco (leggero) e il parrucchiere.

Ricordo una bellissima frase di Rita Levi Montalcini: “Il corpo faccia quello che vuole. Io sono la mente” e il  foglio di resistenza contro la dittatura dell’ eterna giovinezza  e contro la pressione sociale del botulino , dell’ironica e per me bravissima Barbara Alberti al grido di “ma allora una che deve fare? Spararsi a cinquant’anni?. Neanche a pensarla una cosa così.

I tempi, è vero sono duri, e non ci sono grandi possibilità, almeno non per tutte , di andare spesso dall’estetista e dal parrucchiere. Di acquistare abiti alla moda e perfino di permettersi un abbonamento alla palestra.

Ma noi non ci arrendiamo!!. Per prima cosa: troviamo il nostro stile. Con piccoli accorgimenti:

  • non esibiamo con spudoratezza nessuna parte del corpo. Quelle meglio conservate e le altre, riserviamole a noi e a pochissimi altri.
  • ripetiamo a noi stesse, come fosse un mantra, che la personalità compensa le imperfezioni. Questa è un patrimonio a prova di bomba, tutto il resto è come lo yogurt: prima o poi scade
  • tenete un’ agenda della salute e eccedete con morigeratezza
  • se una volta ogni tanto sentite il bisogno di trasgredire nel comportamento come nel look : Fatelo!! Qualcuno ha detto che non esistono regole senza eccezioni.

Cominciamo ad apprezzare che nessuno ci apostrofi con volgarità ma che ammirino lo sguardo. E a  trovare il coraggio di sorprendere gli altri e di cogliere l’attimo ( se il carpe diem di catulliana memoria resiste da qualche secolo una ragione ci sarà). A mantenere il buonumore, e naturalmente continuate ad amare : il lavoro, la vita , gli altri.

“Cambiate età ogni giorno, siate nonne a quindici anni, fidanzate a ottanta. Ma non siate mai quello che gli altri vogliono” (Barbara Alberti)

Angela Bartolomeo

Wedding and lifestyle blogger

 

 

Comments

  1. MARIO GIOVANETTI dice:

    Gentilissima Signora Modena 22-Marzo-2014
    Angela Bartolomeo

    Premetto che mi fregio di fare parte di quella categoria di Uomini che “Non Parla di Donne ma Parla con le Donne” ed è vero che le Donne a 50anni sono più belle (sicuramente Fuori).
    Vorrei tanto darTi ragione ma purtroppo non posso e Te lo spiego, spero con parole semplici ma efficaci: Questa smania delle Donne di essere come gli uomini (ma poi perchè ???) non ha permesso di apportare alla collettività, la bellezza della Femminilità nella pienezza del suo significato, ma piuttosto di acquisire Mascolinità, assimiladone però i lati peggiori (Ego esagerato, Competitività incostruttiva, Vizi di tutti i tipi (Fumo, Macchinoni, Offensiva ed agressiva, per non dire di peggio..) per contro il Maschio è diventato fragile, un bamboccione che per sentirsi più di quello che sa benissimo di non essere, è diventato affeminato (es: Si depila, non esce se non è firmato dalla punta dei piedi a quella dei capelli ecc.) è permaloso, non sa più ascoltare e comprendere, Parlare e dialogare quindi metti insieme:
    Agressività della donna ecc.+Uomo non saper ascoltare-capire, perdita d’identità= uomo (u minuscola)o va in depressione oppure diventa menefreghista o peggio Violento……….Tutti i giorni ne abbiamo notizia.
    Per contro la Donna, non può far fronte a tutti questi cambiamenti repentini, questi impegni, sostenere ciò che il suo lato Psico/Fisico non può sostenere, ha sviluppato qualità, virù e difetti , che sono frutto di una evoluzione di Milioni di anni..pochi anni nei quali abbiamo pensato e pensiamo che il Danaro ci permetta tutto (qui bisognerebbe aprire un’altrocapitolo), ha perso la Sua identità, cerca per tutta la vita ciò che vorrebbe la rendesse felice e non lo trova (l’AMORE)…..Conclusioni: un’ essere Umano (Uomo-Donna) senza identità non è altro che una Pianta sbattuta dal vento, che senza radici profonde si abbatte sotto il suo stesso peso e soccombe.

    Questo è il mio pensiero e spero tanto e sinceramente di sbagliarmi ma la vedo dura:)

    Un abbraccio ed un sorriso.
    Mario Giovanetti

Lascia un commento

*

Privacy Policy