Viaggio nel settore dei giochi in Italia: il profilo del giocatore medio

Casinò_di_Campione,_night

Il 3 dicembre 2012 l’AAMS (Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato), aveva autorizzato l’introduzione del gambling online nel nostro Paese. Il settore dei casinò online, da allora, ha vissuto una rapida impennata e i siti ad esso dedicati, hanno introdotto la possibilità di giocare con le slot machine oltre che con i classici poker, blackjack, roulette portando una crescita esponenziale del numero di giocatori attivi sul mercato.

Per rendersene conto, basta dare un’occhiata ai numeri.

Prima del loro avvento si contavano circa 750.000/800.000 giocatori, con una media mensile di circa 84.000 la quale ha raggiunto la cifra di 150.000 dopo la loro introduzione. Nel 2013, il fatturato dei casinò online era cresciuto del 75% rispetto a quello del 2012.

L’interazione social tramite gruppi e fan page dedicate alle differenti varianti di gambling, hanno fatto il resto, assumendo un ruolo significativo in questa crescita.

Sempre alla fine del 2013 si era infatti registrato un aumento delle iscrizioni degli utenti su blog e siti specializzati nel settore del casinò online, come 32Red Italia, alla cui crescita hanno contribuito oltre alla realizzazione di piani marketing ad alto costo, il miglioramento delle caratteristiche e dell’accessibilità ai giochi considerati dei must come il poker, il blackjack e roulette, e l’introduzione a larga scala di Vlt e slot machine.

Le slot machine hanno ridato vigore al mercato da tempo stagnante dei casinò online e hanno aperto le porte agli amanti del gioco spensierato presentando colori e tematiche di ambientazione volte a soddisfare le aspettative del giocatore, il quale

senza dover far ricorso a capacità matematiche o studi di strategia che per esempio il gioco del poker o blackjack richiedono, si avvicina sempre più alle slot machine  dei casinò online.

A ciò si aggiunge il vantaggio di giocare comodamente seduti a casa propria e quando si ha tempo (i casino online sono infatti aperti per 24 ore su 24) e voglia, la possibilità di avere dei payout solitamente più alti rispetto ai casinò tradizionali e i tanti giochi tra cui poter scegliere. Proprio in termini di giochi è interessante sapere che in Italia i giochi virtuali che piacciono di più agli utenti sono le slot machine, il blackjack e la roulette. Rispettivamente, questi tre giochi occupano il 45%, il 25% e il 20% della quota di mercato.

Le slot machine hanno ridato vigore al mercato da tempo stagnante dei casinò online e hanno aperto le porte agli amanti del gioco spensierato presentando colori e tematiche di ambientazione volte a soddisfare le aspettative del giocatore, il quale   senza dover far ricorso a capacità matematiche o studi di strategia che per esempio il gioco del poker o blackjack richiedono, si avvicina sempre più alle slot machine  dei casinò online.  A ciò si aggiunge il vantaggio di giocare comodamente seduti a casa propria e quando si ha tempo (i casino online sono infatti aperti per 24 ore su 24) e voglia, la possibilità di avere dei payout solitamente più alti rispetto ai casinò tradizionali e i tanti giochi tra cui poter scegliere. Proprio in termini di giochi è interessante sapere che in Italia i giochi virtuali che piacciono di più agli utenti sono le slot machine, il blackjack e la roulette. Rispettivamente, questi tre giochi occupano il 45%, il 25% e il 20% della quota di mercato.

Ma qual è il profilo del giocatore medio italiano? Sono soprattutto gli uomini con una percentuale dell’86% a dedicarsi ai giochi sui casinò virtuali contro il 14% delle donne (percentuale in netta crescita rispetto al passato). L’età media oscilla tra i 25 e i 34 anni, ossia il 29% del totale, mentre la seconda fascia d’età gambling-friendly è quella tra i 35 ai 54 anni, che rappresenta il 27% assoluto. La new generation che va dai 18 ai 24 anni occupa il terzo posto costituendo il 18% degli utenti.

I giocatori che abitualmente frequentano i siti dedicati al gioco online provengono principalmente dall’ Italia Meridionale: il 42% degli utenti si connette da Roma in giù, mentre il 21% dal centro Italia e il restante 37% gioca dal nord.

Quali sono le motivazioni? E’ il jackpot la principale attrazione del giocatore, uno dei principali motivi per cui  si iscrive al casinò online e tenta la fortuna. C’è da dire anche che in genere i giocatori scelgono il loro casinò online in base all’affidabilità del sito, magari controllando se hanno garanzie di sicurezza nei pagamenti e se si tratta di casinò approvati AAMS.

Nel 2014 l’industria del gambling ha fatturato 82,7 miliardi di euro. L’analisi della spesa procapite annua per giocatore nel 2013 conferma l’evoluzione dei trend registrati nel 2014, a partire dal successo ‘planetario’ di new slot e vlt, e alle conferme di Lotto e Lotterie

Si stima che il mercato del gioco d’azzardo online in Italia raggiungerà il valore di

14 miliardi di euro entro quest’anno. I giocatori saranno 23 milioni, segnando così un nuovo record e superando i 12,5 miliardi del 2014. Dati che confermano come il gioco d’azzardo terrestre e online rappresenti una dell’industria più fiorenti del mercato italiano, oltre ad essere una risorsa sia in termini occupazionali, che di introiti per le casse dell’Erario. Le previsioni degli analisti per il 2015 sono estremamente positive e si ritiene che la diffusione del mobile possa incidere nell’incremento della raccolta globale e del fatturato. L’unica incognita al momento restano le decisioni a livello nazionale e regionali sulla regolamentazione e tassazione dell’industria dei giochi.

 

Lascia un commento

*

Privacy Policy