Violenza sulle donne: l’organizzazione Noi no

155
noino (2)
Tanti uomini famosi si sono schierati contro la violenza sulle donne grazie all’oganizzazione Noino

 

Alla luce dei recenti fatti di cronaca e di violenza sulle donne  possiamo osservare con tristezza che anche questo 8 marzo è da dimenticare. Sembra che questa festa delle donne non abbia portato fortuna nemmeno ai diritti delle donne, visto l’attuale dibattito alla Camera sulla legge elettorale e la parità di genere. Le quote rosa infatti sono ancora ritenute incostituzionali.

Ma le iniziative a sostegno delle donne  maltrattate o comunque la lotta per i diritti ancora da acquisire da parte delle donne sono molte. Tra corsi di autodifesa, telefono rosa e centri anti-violenza le donne stanno attrezzandosi e cercando spazi in diversi ambiti.  Ad esempio Amnesty International ha richiesto l’attuazione della Convenzione di Istanbul contro la violenza domestica, già ratificata dall’Italia nel 2013. Bisogna però partire dal presupposto che: “..il principale deterrente contro la violenza maschile è la dissociazione da parte degli altri uomini”. Questa frase è stata estratta dal  discorso del Presidente della Repubblica Napolitano.

 

logo-NoiNo.org
Questo è il logo dell’organizzazione NoiNo

 

Esiste una organizzazione – Noino.org, prima persona maschile plurale – che ha tappezzato qualche tempo fa la Capitale con i suoi manifesti in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle Donne,  il 25 Novembre.  Noino.org è infatti una rete di uomini e una community on line che  si occupa di diffondere una campagna di sensibilizzazione rivolta a contrastare la violenza sulle donne.

La violenza di genere riguarda comportamenti tenuti contro le donne da parte di uomini di diverse condizioni sociali, livello di istruzione, nazionalità, che accadono prevalentemente all’interno di una relazione. Non si tratta solo di un aggressione fisica ma spesso psicologica, con ricatti economici e stalking. Queste tipologie di violenza sono dovuti in prevalenza alle disparità strutturali socio-economiche tra uomini e donne.

 

noinoorg
La maglietta con il logo NoiNo.org

 

L’organizzazione insiste sul concetto di controllo da parte dell’uomo e indaga sul silenzio talvolta complice delle stesse donne. Invita quindi le donne ma soprattutto gli uomini ad esprimersi sul blog, con video e foto, a partecipare  e a denunciare qualsiasi tipo di violenza. I manifesti sono molto chiari e riescono a spiegare cosa sia la violenza usando dei semplici verbi: costringere, punire, terrorizzare; tormentare, ricattare, ferire. Tutti verbi che indicano un’azione compiuta da uomini.

Aderite anche voi alla campagna e dite No! alla violenza sulle donne. Per maggiori informazioni guarda qui.

Leave A Reply

Your email address will not be published.