L’ABC del Make Up: guida alla scelta del fondotinta perfetto

fondotinta

Come scegliere il fondotinta giusto. Tutti i consigli della nostra make up artist Marianna Zambenedetti!

Nel gergo comune il termine “base” racchiude in sé uno degli elementi più importanti e allo stesso tempo più complessi del make up.

La scelta del fondotinta ideale per il vostro tipo di pelle è l’elemento chiave per la riuscita di un buon make up, quello che “fa” davvero la differenza e vi permette di apparire più luminose, riposate e con un incarnato omogeneo.

Sfatiamo il mito che il fondotinta sia semplicemente un cosmetico, poiché, se scelto in maniera appropriata è un ausilio al mantenimento e all’idratazione dell’epidermide, nonché una barriera per sbalzi termici, smog e radiazioni solari. Ormai c’è la possibilità di orientarsi in un mercato cosmetico che offre ogni tipo di prodotto, per pelli più o meno sensibili e capace di soddisfare sia la donna che vuole una copertura quasi invisibile sia quella che preferisce un effetto porcellanato. Ecco quindi alcuni consigli utili per capire meglio quale prodotto è il più adatto alle vostre necessità.

Dovete tenere conto di molti e variegati fattori.

Innanzitutto orientarvi nella prima grande scrematura riguardante il tipo di texture.

Fondotinta

Guida completa per scegliere il fondotinta più giusto alla propra carnagione.

Fluido o compatto?

 In questa fase l’elemento fondamentale è la classificazione del vostro tipo di pelle:

- per pelli grasse o miste, è preferibile optare per un fondo fluido e matte

- per pelli da normali a secche, meglio indirizzarsi su fondotinta compatti e cremosi.

     Come scegliere il colore giusto?

Troverete in commercio una grande varietà di toni, qui la scelta si fa un po’ più complessa, poiché la colorazione scelta dovrà fondersi ( come dice la parola stessa) completamente con il vostro incarnato per evitare l’antiestetico effetto “mascherina”. Se infatti, la tonalità di fondotinta si confonderà con la vostra pelle, basterà una piccola noce di prodotto per un “effetto perfetto”, senza eccedere con le quantità per necessità di compattare la colorazione.

Ricordatevi che il fondotinta è un ausilio che vi permetterà di avere un incarnato compatto e naturale, senza dover creare eccessivo spessore.

Quindi come scegliere il colore? Rosato o Dorato?

Innanzitutto non provatelo sul dorso della mano, bensì sul polso, oppure sulla fronte. Siete mediterranee o nordiche?? Qui può aiutarvi riflettere sulla vostra abbronzatura estiva. Se solitamente tendete a diventare rosse e bruciarvi nell’esposizione solare, quasi sicuramente appartenete al fototipo rosaceo, in questo caso orientatevi su fondotinta di gamma fredda.

Qualora invece d’estate non abbiate problemi ad abbronzarvi e il vostro incarnato tenda ad un bel colore caldo ed intenso, appartenete al fototipo mediterraneo, quindi scegliete un fondo di gamma calda, tendente al rosato.

Spero che questi piccoli consigli possano aiutarvi nel primo ma importantissimo step del make up giornaliero.

La prossima settimana vedremo insieme qual è la maniera corretta di stendere un fondotinta e il suo fissaggio.

Felice di condividere con voi i miei segreti “sul trucco c’è” ma se applicato nella giusta maniera non si vede.

Marianna Zambenedetti
make up artist
www.mariannazambenedetti.it

Comments

  1. Emanuela dice:

    Davvero interessante….provarlo sul polso ecco un buon consiglio! Grazie Marianna al prossimo articolo!!!!

    • Grazie a te Emanuela, sono felice che il piccolo consiglio ti sia stato utile, anzi se avessi qualsiasi altra domanda sul trucco sarà un piacere risponderti! Alla prossima settimana, sperando che tu possa trovare qualche utile consiglio anche nel nuovo articolo.

  2. Natascia Mazzenga dice:

    La pelle mista tendente al lucido può usare il fondotinta in polvere?
    Il contorno occhi segnato dai primi segni del tempo può usare questo tipo
    Di fondotinta? Marianna grazie per i consigli che ci mandi ciao Naty

    • Ciao Natascia,
      il fondotinta in polvere va benissimo per pelli da miste a grasse, ma cerca di evitare la zona contorno occhi. Il fondotinta infatti non ha una composizione tale da adattarsi alla mimica facciale, proprietà che invece ha il correttore.
      Quindi nel trucco abituale applica prima il correttore perchè cremoso, poi passa al fondotinta in polvere, passandolo con la spugnetta sul viso, mentre sotto gli occhi applicalo con un pennello, per non seccare troppo il correttore ed evitare le “righe d’espressione”
      Grazie mille a te per questa domanda e per qualsiasi altro dubbio scrivi quando vuoi.
      Marianna

Lascia un commento

*

Privacy Policy