Trucco da mattino a sera: consigli per un make up perfetto

fondotinta-liquido

Come realizzare una base perfetta, impeccabile fino a sera.
Tutti i consigli della nostra Make Up Artist Marianna Zambenedetti

Quante di voi arrivano a sera con un trucco ancora perfetto?
Immagino che molte ragazze siano costrette a ritoccare  il make up durante la giornata, per mantenere un effetto di base compatto ed omogeneo.
Questo inconveniente può dipendere da diversi fattori, ma nella maggior parte dei casi i motivi principali sono due:

- utilizzo di un fondotinta sbagliato per la propria pelle ( cosa che non preoccupa chi ha letto l’articolo della scorsa settimana)

- applicazione errata e fissaggio inappropriato della base

Oggi, infatti, affronteremo esattamente questo step importantissimo del make up:
corretta stesura del fondotinta e fissaggio del prodotto.

Preparazione della pelle

Primo fondamentale passaggio, indispensabile per la riuscita del vostro trucco sarà la preparazione della pelle, affinché la stesura del fondo risulti agevole e uniforme.
Detergete accuratamente il viso e procedete con un velo di crema idratante, possibilmente prediligete texture in gel, perché si asciugano più rapidamente e non appesantiscono il fondotinta, alterandone la composizione.

Spugna o Pennello?

Primo grande errore che molte di voi commettono e che vorrei aiutarvi ad evitare è quello di applicare il fondotinta con i polpastrelli. Infatti molte ragazze  credono che sia il modo più semplice e pratico per “creare” la base giornaliera.
Grande errore! Vi spiego subito il perché…le mani, per quanto pulite siano, tendono a scaldare il prodotto, quindi ne alterano la composizione, oltre ad ingrassarne la consistenza.

Quindi il fondotinta dovrà essere applicato con l’ausilio di una spugna o di un pennello.
Iniziamo parlando prima dello strumento che tutte voi conosceranno:

La spugnetta , in commercio ne troverete di diversa forma e consistenza ( ovali, triangolari, più o meno morbide).
Mettete una piccola noce di prodotto su un angolo della spugna e cominciate a stendere il fondotinta partendo dalla zona mediana del viso e sfumando verso i lati, facendo attenzione a non creare stacchi.
La spugna ci permette anche di gestire la copertura del fondotinta, infatti utilizzandola asciutta la copertura sarà maggiore, mentre bagnandola il fondo risulterà più trasparente e leggero.
Cercate di lavare spesso la spugna, con sapone neutro e lasciatela asciugare all’aria per evitare prolificazione batterica.

fondotintaAltro strumento per la stesura del fondotinta, meno utilizzato, è il pennello.    Anche in questo caso ne esistono di diverso spessore e inclinazione per ogni    manualità. La stesura con il pennello garantisce migliori risultati con una  quantità inferiore di prodotto.
Con piccoli movimenti circolari il prodotto varrà pian piano assorbito dalla  pelle, mantenendo un effetto compatto e omogeneo. In questo caso la noce di  prodotto può essere applicata direttamente sul viso e piano piano, massaggiata  dalle setole del pennello, si ammalgamerà perfettamente con la vostra pelle,  facendo sempre attenzione a sfumare i lati del viso e quei piccoli punti più  difficoltosi, come gli angoli del naso.

Elemento fondamentale per terminare la vostra base, prima del fissaggio,  è il correttore.

Cercate con il fondotinta di non toccare la zona perioculare, perché è proprio lì che dovrete applicare questo prodotto, caratterizzato ha una texture molto più morbida, studiata appositamente per idratare la pelle più sottile e coprirne le discromie.
Un buon correttore infatti contiene all’interno pigmenti aranciati, questo perché il trucco funziona a livello di colori complementari, vale a dire, colori che se sovrapposti si neutralizzano.
L’occhiaia infatti, è fondamentalmente violacea, il correttore con pigmento arancio  coprirà e  allo stesso tempo neutralizzerà la discromia; cercate sempre di scegliere un colore che sia mezzo tono più chiaro della base.
Appliccate in correttore nell’angolo esterno dell’occhio e con la spugnetta “picchiettate” il prodotto per lasciarlo assorbire senza disperderlo sul viso.

La differenza tra lo Stendere e il Picchiettare vi sarà molto utile

Stendere: consiste in piccoli movimenti che spalmano il prodotto, facendolo scivolare sul viso creando una sottile pellicola di cosmetico, con una copertura trasparente.

Picchiettare: come dice la parola stessa, invece, consiste nel cercare di far assorbire il prodotto in un determinato punto, con piccole pressioni, senza portare via il cosmetico da quell’area circoscritta e garantisce una copertura maggiore.

 Il Fissaggioprodotti-trnerals

A questo punto, dopo aver applicato la base nel modo corretto,  aver realizzato un incarnato omogeneo e compatto, dobbiamo far in modo di fissarlo, affinché rimanga perfetto fino a sera.
Questo perché il fondotinta e il correttore sono fondamentalmente dei prodotti “grassi”, quindi vanno asciugati. Ultimo cosmetico che quindi non potrà mancare nel vostro beauty case sarà la cipria, potete sceglierla pressata o libera, ma non potete farne a meno. Optate per una cipria Trasparente, altrimenti rischiereste di alterare il colore della base.
Con un pennello molto grande oppure un piumino tamponate delicatamente ogni angolo del viso, per far in modo che la base si asciughi e si fissi, insistendo nella famosa zona T.
Per verificare cha sia perfettamente fissata, quindi asciutta,  passate un polpastrello sul viso e verificate se avvertite la sensazione di umido, la base sarà perfetta quando le dita scivoleranno e percepirete un effetto setoso della pelle.

Perfetto….ora la vostra base è pronta e soprattutto vi accompagnerà fino a sera senza bisogno di ritocchi.
Avete così creato il vostro “foglio bianco”,  ideale per sbizzarrirvi con qualsiasi trucco vogliate creare.

Alla prossima settimana.

Marianna Zambenedetti
Make Up Artist
www.mariannazambenedetti.it

Lascia un commento

*

Privacy Policy