Questo sito contribuisce alla audience di

Come gestire l’ansia

Come gestire l'ansiaGestire l’ansia può diventare una priorità per tutti coloro che si sentano sopraffatti dalle preoccupazioni quotidiane e non riescano a vivere serenamente le proprie giornate.

Esistono diversi sistemi per gestire l’ansia, che comprendono sia l’integrazione di nuove abitudini nella propria giornata, sia l’utilizzo di tecniche apposite per affrontare i sintomi dell’ansia  ed eradicare lo stato di agitazione in modo definitivo.

Come gestire l’ansia partendo dalle buone abitudini

Uno dei sistemi per gestire l’ansia in modo efficace è sicuramente quello che parte dalla modifica delle proprie abitudini quotidiane.

In primo luogo, infatti, sarà necessario cercare il supporto di qualcuno, anche di una sola persona, che possa darvi una mano nel vostro percorso. Questa persona vi aiuterà soprattutto nei momenti peggiori ed eviterà che vi facciate sopraffare dai sintomi dell’agitazione.

In secondo luogo, cercate di inserire nella vostra giornata alcune priorità:

  • Cercate di riposare adeguatamente: la privazione del sonno può peggiorare in modo rilevante i sintomi correlati agli stati di ansia;
  • Cercate di fare esercizio tutti i giorni: non sarà necessario passare ore in palestra! Basterà una passeggiata di almeno trenta minuti ogni giorno per iniziare a vedere i primi risultati sotto il profilo dell’umore e della capacità di controllare le preoccupazioni;
  • Riducete l’assunzione di sostanze eccitanti, ma anche calmanti: il caffè, l’alcol e i farmaci non sono la soluzione ai vostri problemi;
  • Prendetevi almeno mezz’ora al giorno per pensare solo a voi stessi: prenotate un massaggio, fatevi un bagno o, semplicemente, dedicatevi ad un passatempo che vi piaccia;

Come gestire l’ansia in modo specifico

Per gestire l’ansia con tecniche specifiche potrete impegnarvi nel mettere in pratica alcuni sistemi ormai collaudati per riportare il vostro umore alla stabilità e ridurre l’agitazione.

Uno di questi è sicuramente costituito dagli esercizi di respiro: imparare qualche esercizio di respirazione, magari frequentando un corso di yoga o di training autogeno, vi consentirà di avere una “scialuppa di salvataggio” in ogni situazione che potrebbe provocarvi un attacco d’ansia.

Anche imparare a meditare vi darà questa possibilità, in quanto vi consentirà di acquisire degli strumenti grazie ai quali poter distogliere la mente dai pensieri negativi che potrebbero provocare l’ansia. Scrivere e utilizzare un diario saranno ottimi sistemi per monitorare la propria ansia, e anche per vedere gli eventi da una prospettiva più oggettiva. Ovviamente, tutti questi sistemi per controllare l’ansia potranno essere utili per livelli di agitazione non elevati. Qualora, invece, abbiate frequenti attacchi di panico, il consiglio è quello di rivolgervi ad un medico o ad uno psicologo, che potranno darvi certamente una mano.

 

Articolo scritto da Redazione