Questo sito contribuisce alla audience di

Bagno lungo e stretto: arredarlo con stile

Addio case grandi, benvenute case piccole: stando alle previsioni illustrate da Immonex, più il tempo passerà, più gli italiani si trasferiranno in case sempre più compatte e iper-connesse. Certo, andando oltre l’intento chiaramente provocatorio di alcune delle affermazioni di questo gruppo di studiosi, il succo del discorso non appare poi così tanto sbagliato: un po’ per la crisi e per la necessità di ridurre le spese, un po’ per le esigenze di diminuire le ore da dedicare alla pulizia della casa, i piccoli appartamenti hanno dei vantaggi innegabili.

Purtroppo, le maggiori difficoltà si riscontrano nel momento in cui i pochi metri quadri devono essere suddivisi nelle varie camere: lo spazio in bagno, soprattutto, viene spesso sacrificato a favore delle altre stanze. Poco male perché, con un tocco di scaltrezza, è possibile creare un bagno lungo e stretto ugualmente confortevole e arredato con stile. Come fare?Bagno lungo e stretto: arredarlo con stile

  1. Allungare la percezione dello spazio con le piastrelle

Il primo trucco per arredare con stile un bagno lungo e stretto, è puntare tutto sulla percezione della sua lunghezza, sfruttando rivestimenti e piastrelle diversificati, alternando tinte chiare e trame o patchwork scuri. In questo modo, la netta suddivisione cromatica degli spazi valorizzerà la lunghezza del bagno, distraendo dalla scarsezza dei metri quadri.

  1. Doccia? Sì, ma in fondo

Una doccia posizionata al centro di un bagno lungo e stretto potrebbe rivelarsi una scelta letale per il vostro comfort. Per questo motivo, il nostro consiglio è di installarla in fondo al bagno, magari prevedendo delle vetrate chiare, che possano far passare la luce.

  1. Mai rinunciare alla lavatrice

La tentazione di spostare la lavatrice in altri ambienti della casa è sempre forte, quando si ha a che fare con un bagno piccolo: ma si tratta di una scelta che può rivelarsi molto scomoda. E’ consigliabile acquistare una lavatrice piccola, come quelle prodotte da LG, magari collocandola in fondo accanto alla doccia o all’interno di un mobiletto a incasso, oppure nascondendola alla vista con una tendina o una porta scorrevole, così da regalare al bagno uno stile minimal ma elegante.

  1. Il segreto si cela sotto il lavandino

Un altro consiglio per arredare i bagni piccoli è utilizzare al massimo lo spazio sotto il lavandino, che può essere utilizzato per riporre gli asciugamani o per posizionare piccoli armadietti, ideali per contenere i piccoli elettrodomestici.

  1. Sfruttare gli spazi verticali

La verticalità è un pregio che non dovrete mai sottovalutare, soprattutto quando i pochi metri quadri non vi consentono di sfruttare l’orizzontalità. Ed ecco che i mobili pensili sono una scelta di design ma anche intelligente, soprattutto se li collocherete sopra ai sanitari. Infine, anche gli specchi-contenitore sono una soluzione ideale per evitare fastidiosi ingombri.

  1. Installare le porte scorrevoli

Infine, le porte scorrevoli: parliamo di una tecnologia indispensabile nei bagni piccoli e lunghi, in quanto vi consentono di risparmiare lo spazio occupato durante l’apertura di una normale porta. Il nostro consiglio è di rivolgervi ad un installatore professionista, o in alternativa di fare da voi, ma solo installando una porta scorrevole esterna.

 

 

Articolo scritto da Redazione