Questo sito contribuisce alla audience di

Come rendere intelligente la propria casa con la domotica

Come rendere intelligente la propria casa con la domoticaLa tecnologia al servizio dell’umanità: un concetto che oggi trova la sua migliore applicazione nella domotica, vera e propria scienza votata alla creazione di una casa comoda e futuristica. Sebbene in Italia questo discorso sia ancora ai suoi albori, già oggi è possibile avere nella propria casa la tecnologia domotica: che vede nel comfort e nella sicurezza due dei suoi pilastri più importanti. Di cosa si tratta esattamente? La domotica, come già accennato, è una scienza che modella l’abitazione usufruendo degli ultimissimi ritrovati tecnologici: il suo scopo è automatizzarne certi aspetti, rendendoli così maggiormente a misura dell’essere umano.

Come rendere smart la propria casa?

Per giungere al top della domotica, bisogna procedere per step, partendo dalle basi fino ad arrivare in cima: qual è la base della smart home, dunque? Ovviamente si parla di Internet: i device tecnologici delle case intelligenti, per comunicare fra loro e per essere gestiti a distanza, devono per forza di cose appoggiarsi ad una connessione web in wifi o via Ethernet. È importante che la connessione non sia solo presente, ma anche stabile e veloce: per questo la migliore è la fibra. Purtroppo non è ancora presente in tutta Italia però chi vive nella capitale e in altre grandi città è fortunato, dato che i maggiori provider solitamente coprono queste aree. Ad esempio, in questa pagina del sito di Vodafone è possibile verificare la copertura della fibra nell’area di Roma. Detto questo, quali sono i dispositivi da inserire o da installare in una smart home? Gli assistenti virtuali in primis, che permettono alle persone di dettare a voce i propri comandi: ad esempio un acquisto su Amazon, una ricerca su Google, una chiamata su Skype. Anche le lampadine automatizzate sono indispensabili: si accendono e si spengono in base alla presenza dell’uomo o alle condizioni di luce esterna, consentendo di risparmiare risorse e soldi in bolletta. Un altro device molto utile è il termostato smart, insieme al sistema di sicurezza: il primo gestisce gli impianti di climatizzazione in automatico, mentre il secondo consente di monitorare gli ambienti da smartphone.

Quali sono tutti i vantaggi di una smart home?

I vantaggi portati dall’impiego della domotica in casa sono sostanzialmente tre: comodità, sicurezza e risparmio energetico (dunque anche economico). Essendo molti degli aspetti della smart home automatizzati, l’essere umano riduce notevolmente il proprio impegno nella gestione e nelle faccende di casa: ad esempio, gli aspirapolvere smart si guidano da soli, mentre i frigo intelligenti comunicano in modo autonomo le scadenze degli alimenti. Il secondo vantaggio, ovvero la sicurezza, viene garantito dalla presenza di sensori e sistemi di allarme sempre più avanzati: possono essere gestiti da remoto, e comunicare ogni anomalia via smartphone. Componenti come le serrature biometriche, per esempio, consentono l’accesso in casa solo alle persone presenti nel database: le webcam di sorveglianza, invece, danno la possibilità di controllare la casa dal telefonino, ovunque ci si trovi. Il terzo e ultimo vantaggio della domotica è il risparmio energetico: le luci e il riscaldamento si accendono solo quando servono realmente, abbattendo il dispendio di energia ed eliminando gli sprechi.

Articolo scritto da Redazione