IL TAR DEL LAZIO BOCCIA LA PEDONALIZZAZIONE DEI FORI

tar lazio boccia pedonalizzazione fori imperiali2

La pedonalizzazione dei Fori Imperiali perde un pezzo. La delibera che disponeva Il divieto al traffico nella piazza del foro di Traiano è stata respinta dal Tar del Lazio che ha accolto il ricorso di alcuni residenti. Secondo i giudici amministrativi la decisione presa dal Campidoglio non sarebbe funzionale alla viabilità locale e, tra l’altro, sarebbe «del tutto avulsa dal necessario contesto istruttorio e motivazionale».

Lacune che per il Tribunale non possono essere colmate dal fatto che la scelta «viene ricondotta all’esigenza di valorizzazione dell’area archeologica interessata dalla pedonalizzazione».

tar lazio boccia pedonalizzazione fori imperiali

 

L’ennesima bocciatura del Tar nei confronti di Marino, la quarta da quando il sindaco siede a palazzo Senatorio, innesca l’inevitabile polemica politica con l’opposizione che attacca il primo cittadino: «Marino non ne azzecca una e conquista un record impressionante di bocciature, vada a casa e liberi Roma».

Lo stop al traffico in piazza del Foro di Traiano risale al giugno scorso, quando prese il via la cosiddetta «fase due» della pedonalizzazione dei Fori Imperiali, con l’estensione del divieto di circolazione anche sulla Gay Street. Una decisione fortemente voluta dal sindaco Marino in vista della creazione del parco archeologico ma altrettanto strenuamente osteggiata dai residenti che presentarono ricorso al Tar. I giudici hanno così bocciato per la quarta volta una delibera del Campidoglio che già in tre occasioni si è vista costretta a fare marcia indietro.

tar lazio boccia pedonalizzazione fori imperiali

 

In passato, infatti, il tribunale amministrativo ha bloccato le delibere sull’aumento delle strisce blu e delle tariffe per gli asili nido, oltre a quello delle quote per l’accesso alla Ztl.

Una decisione, quest’ultima, che ha fatto traballare anche l’assessore alla Mobilità, Guido Improta.

 

Lascia un commento

*

Privacy Policy