Psicologia: come fare carriera velocemente e quali sono le professioni più ricercate

Psicologia: come fare carriera velocemente e quali sono le professioni più ricercateRispetto al passato, le possibilità di accedere a percorsi di formazione accademica sono oggi più varie e dirette, grazie anche allo sviluppo degli orizzonti del cosiddetto e-learning. Lo sviluppo di internet non ha lasciato indifferente l’ambito universitario italiano, che dal 2003 ha introdotto tra le proposte a disposizione degli studenti le università telematiche, ufficialmente parificate a quelle tradizionali per disposizione ministeriale.

Per quanto riguarda la facoltà di psicologia, a Roma vi è ad esempio l’Unicusano, i cui corsi si rivolgono principalmente a quegli studenti che, per ragioni professionali, logistiche o familiari, non possono recarsi fisicamente nella sede delle lezioni. i conseguenza, chi è già attivo nel mondo professionale o semplicemente vuole ottenere un titolo di studio senza impedimenti di alcun genere, può facilmente ricorrere a questa facoltà online per la laurea in psicologia.

Relativamente alle opportunità di accesso al mercato del lavoro digitale proprio tramite tirocini, va citata l’iniziativa implementata da Unioncamere, Ministero del Lavoro e Google. “Crescere in Digitale” (questo il nome del programma) è rivolto agli under 30 che hanno aderito a Garanzia Giovani e che hanno seguito un percorso di formazione online: per loro sono ora a disposizione 3000 tirocini in tutto il territorio nazionale, dalla durata di 6 mesi e retribuiti 500 euro al mese. Si tratta di un’iniziativa dal duplice intento: da una parte si intende contribuire al processo di digitalizzazione del paese, dall’altra si offre una risposta concreta alla disoccupazione giovanile in Italia.

Tra le professioni più ricercate dopo la laurea, un ambito particolarmente stimolante è quello della psicologia sportiva: chi opera in questo settore, si occupa della formazione di allenatori e segue gli atleti con lo scopo di sviluppare le loro motivazioni ed il loro potenziale. Inoltre, una laurea in psicologia può aprire le porte ad attività di supporto ed assistenza a favore dei rifugiati, un campo molto delicato che richiede competenze psicoterapeutiche combinate a conoscenze giuridiche. Quest’ultime fanno parte del bagaglio teorico di chi sceglie il ramo della criminologia, mentre altre applicazioni di una laurea in psicologia si trovano nel settore della salute (ad esempio, psicologia dei disordini alimentari) o continuando a dedicarsi alla ricerca presso un istituto accademico in qualità di dottorandi.

Sebbene tutti questi sbocchi professionali comportino uno sforzo consistente e degli ovvi sacrifici specialmente nella fase iniziale, le gratificazioni sono concrete: le retribuzioni sono infatti competitive e la soddisfazione di chi si dedica a questi ambiti lavorativi è di solito molto alta.

Lascia un commento

*

Privacy Policy