Sanremo: Antonella Clerici, con Volo vince il pop lirico

Tra i fan del Volo vincitori del festival Sanremo 2015 c’è anche Antonella Clerici, che lanciò Ignazio Boschetto, Piero Barone e Gianluca Ginoble a Ti lascio una canzone nel 2009, quando non erano ancora un gruppo.

antonella clerici volo

 

«Sono straordinari – dice la conduttrice – si sono applicati, hanno studiato tantissimo la perfezione del canto, le lingue. Quando ho saputo che avrebbero partecipato al festival ho pensato subito che il televoto li avrebbe premiati, perchè sono molto amati dalla gente».

Il verdetto ha fatto storcere il naso ai critici: «Il genere può piacere o meno – sottolinea Antonella Clerici – ma la loro bravura è innegabile. Il pop lirico ha successo, il bel canto è apprezzato moltissimo dagli italiani, forse perchè appartiene alla nostra tradizione. Ho letto che qualcuno dice che sono vecchi: ma la musica non è mai datata, tutto deriva dalla lirica».

antonella clerici volo 1

 

Regista di quell’edizione di Ti lascio una canzone era Roberto Cenci, che oggi gioisce su Facebook per Il Volo, chiamandoli ‘i miei ragazzi, perchè fu lui a sceglierli uno ad uno e poi ad unirli, ma si rammarica per aver «raramente sentito un ringraziamento» nei suoi confronti.

«Va riconosciuto a Cenci il merito di aver creato il gruppo: è stata sua l’idea di metterli insieme, è stato il primo a crederci, poi è arrivato Tony Renis, poi Michele Torpedine. Roberto poi è andato via, a Io canto, ha lasciato il marchio di Ti lascio una canzone, mentre io li ho seguiti ancora nel corso degli anni, forse per questo – spiega la Clerici – tra noi è rimasto un diverso legame di affetto».

Il successo del Volo corona un’edizione del festival nel segno della tradizione, pur coniugata con ritmi e linguaggio tv moderni: «Carlo è così – dice la Clerici, che promuove Conti a pieni voti – e giustamente ha fatto quello che gli appartiene, è stato coerente, non si è venduto per quello che non è. E ha avuto ragione, perchè la verità passa. L’importante è non tradire mai il tuo pubblico. Sono molto felice per lui».

IL VOLO

IL VOLO

 

A Conti, Antonella si sente accomunata dall’impegno quotidiano per l’azienda: «La portiamo avanti giorno dopo giorno, macinando ore e ore di trasmissione. Coloro che fanno tanta tv rischiano di diventare quasi scontati: il pubblico li ama, i giornalisti un pò meno, perchè se non fai tv di nicchia non sei considerato. Ma a contare sono i numeri, le chiacchiere stanno a zero».

antonella clerici volo 2

Lascia un commento

*

Privacy Policy