Questo sito contribuisce alla audience di

Sanremo 2014, apre la serata del 18 febbraio Laetitia Casta

SANREMO: APRE LAETITIA CASTA
SANREMO: APRE LAETITIA CASTA

Laetitia Casta “première dame” per la serata di apertura del Festival di Sanremo 2014 del 18 febbraio.

Claudio Baglioni sarà sul palco giovedì 20, Gino Paoli in coppia con Danilo Rea venerdì 21 per un omaggio ai grandi cantautori genovesi, Raffaella Carrà attesa per il gran finale di sabato 22.

È il poker di ospiti dati per certi per il festival di Sanremo che, oltre a celebrare i 60 anni della Rai, strizzerà anche l’occhio ai prossimi Mondiali: all’Ariston dunque potrebbero sfilare anche alcuni beniamini del calcio azzurro.

Top secret ancora i nomi anche se, in attesa degli annunci ufficiali nell’abituale conferenza stampa pre-festival del 10 febbraio, come da tradizione il toto-cast impazza, su organi di stampa e web.

Laetitia-Casta sanremo 2014

«Laetitia Casta ospite a Sanremo!», « Casta Laetitia E allora a presto!!! Ci vediamo a Sanremo. Felice di ritrovarti. Ti aspetto!», scrive oggi Fabio Fazio su Twitter ufficializzando la presenza dell’attrice e modella francese, che tornerà all’Ariston quindici anni dopo l’edizione 1999, consegnata agli annali del festival anche per il suo ballo con il premio Nobel Renato Dulbecco.

Sulla sua strada questa volta, oltre all’amico e fan Fabio, Laetitia – in sala dal 27 febbraio in coppia con Fabio De Luigi nel nuovo film di Giovanni Veronesi, Una donna per amica – troverà anche l’imprevedibile Luciana Littizzetto.

Fuori dai giochi Laura Pausini (che nei giorni del festival sarà in Brasile) e Jovanotti (impegnato negli Stati Uniti nella preparazione del nuovo disco), resterebbe ancora nel campo delle ipotesi la partecipazione di Giorgia.

Sul fronte comici, all’Ariston potrebbe approdare Enrico Brignano, atteso a primavera su Rai1 con un one man show in quattro puntate.

http://youtu.be/DZrrtAjMZ9o

Improbabili alcuni rumors sulle star internazionali che oscillano dall’immancabile Paul McCartney a Kylie Minogue, ma nel tam tam delle indiscrezioni circolano anche i nomi di Roger Waters, Bruno Mars, George Michael.

Quello che è certo è che, anche per quest’anno, è confermato l’obiettivo virtuoso di realizzare il festival con un budget da 18 milioni di euro: 7 per la convenzione con il Comune, 11 per i costi di produzione, in media 2,2 milioni a serata.

E si prevede – ha sottolineato il direttore di Rai1 Giancarlo Leone in una recente intervista al Corriere della Sera – che, come è accaduto l’anno scorso, l’edizione 2014 venga totalmente coperta dai ricavi pubblicitari, anche se tecnicamente il festival rientra nei programmi di servizio pubblico e come tale, da contratto di servizio in vigore, andrebbe pagato con gli introiti da canone.

Il prossimo anno, invece, bisognerà tirare ancora la cinghia: con il calo della convenzione a 5,5 milioni l’anno, il budget si ridurrà a 16,5 milioni. Nel frattempo sono in onda i nuovi promo: dopo lo spot vintage con il gregge di pecore sul palco dell’Ariston, ora Fazio e Littizzetto giocano a citare le grandi coppie del passato, l’umorismo nero di Vianello-Mondaini o la battaglia delle torte alla Stan Laurel e Oliver Hardy. Il tutto commentato da canzonette, da Se mi lasci non vale a Un corpo e un’anima, passando per Tornerò dei Santo California.

Articolo scritto da Redazione