Alla scoperta di Londra al femminile con PinkLondra: Islington

117

Il centro di Londra si percorre in una giornata, ma ci sono talmente tante cose interessanti dislocate in tutta la città, che una settimana di sicuro non basta.
Quante volte prima di partire per un viaggio avete cercato informazioni utili su guide on e off line?

E quante volte avete desiderato una guida solo al femminile?
PinkLondra, esplorerà e scoverà per voi tutto quello che le altre guide non dicono, ma soprattutto non mostrano.

Un tripudio di  immagini, colori e sapori.
Potrete leggere gli articoli e rileggerli subito dopo attraverso le immagini in Gallery. Aspettiamo di vedere l’effetto che vi fa.
Iniziamo con un quartiere non molto noto, ma vi assicuriamo delizioso! Si chiama Islington ed è raggiungibile con la Tube di colore nero (Northern Line). La fermata è Angel.
Uscite dalla metro, percorrete la grande via a destra (Upper Street) e dopo poche centinaia di metri vi troverete a davanti una stradina deliziosa che vi aprirà ad un piccolo mondo antico.
Si chiama Camden Passage. E’ una via relativamente stretta e lunga (e forse è bella anche per questo) e il pavimento è tutto ciottolato.

Percorrendola troverete due negozi, uno accanto all’altro che vendono piccoli e grandi oggetti per la casa in perfetto english style, tra il romantico ed il retrò. Perfetti anche per fare qualche piccolo regalo.

Proseguendo un artista gioielliere giapponese che lascia senza fiato (Ruberg, 21, Camden Passage), un parrucchiere che fa solo messa in piega (The Blow Bar, non chiedete nient’altro), tre negozi vintage tra i più famosi della città, tantissimi localini dove mangiare ed il pub che fa gli hamburger migliori di Londra (Byron).
Il mercoledì ed il sabato troverete due banchetti di antiquariato all’interno della via.
Una volta percorsa tutta, se ancora non avete pranzato e avete voglia di assaggiare pietanze particolari, vi consiglio di provare l’Afghan Kitchen (35, Islington Green). Pochi piatti, sempre gli stessi, ma collaudatissimi. Tutto molto speziato: impossibile non tornarci.

Il mio consiglio: pollo al limone e jogurt, l’agnello agli spinaci, la zuppa di lenticchie rosse ed il loro immancabile pane tipico. Le porzioni sono sicuramente da dividere in due e i prezzi sono abbordabilissimi. Se siete fortunati (o sfortunati, dipende dai punti di vista) potrete mangiare letteralmente in vetrina!
Se invece avete voglia soltanto di uno spuntino, allora proseguite per Essex Road. Troverete al numero 58 un posto che ho scoperto solo qualche giorno fa, in cui entrerei solo per quello che hanno scritto sulla lavagnetta! (vedi foto).

Più avanti un forno modesto che però sforna pane di tutti i tipi che più buoni non si può! Da assaggiare! (The Bakers, 136, Essex road).
D’altro lato della strada trovate anche un piccolo centro commerciale. Incontrerete Accessories, Oasis, H&M, GAP, Benetton, French Connection, alcune catene di ristoranti, un negozio che vende biglietti di auguri per tutte, ma veramente tutte le occasioni e tante altre cose molto sfiziose (si chiama Paperchase) un piccolo rivenditore di Pretzel appena aperto (sono speciali, ma ho capito perchè…una volta cotti vengono letteralmente imbevuti nel burro fuso…quando ho chiesto cos’era quel liquido non ci volevo credere!!).
Infine, per chi volesse comprare un po’ di frutta fresca a prezzi vantaggiosissimi, subito dopo l’uscita secondaria del centro commerciale, a Liverpool Road troverete un piccolo mercatino senza troppe pretese “Chapel Market”.

Vi sconsiglio il lunedì, molti dei negozi sono chiusi.
E ora…perdetevi nelle foto che ho scattato per voi, le immagini spesso parlano meglio!!

Leave A Reply

Your email address will not be published.