Questo sito contribuisce alla audience di

Chirurgia mininvasiva contro idronefrosi in piccoli pazienti

Si presenta nell’1-5% del totale delle ecografie prenatali. In alcuni casi può esserci la soluzione spontanea del problema, mentre in altri può essere necessario l’intervento chirurgico. Altrimenti può presentarsi un malfunzionamento renale dei piccolissimi.

È l’idronefrosi, ovvero la dilatazione del sistema calicopielico (bacinetto e calici) renale, dovuta alla presenza di un ostacolo al normale deflusso dell’urina, la quale si accumula e produce la dilatazione delle strutture a monte.

«Oggi al Bambino Gesù – afferma Nicola Capozza, responsabile della chirurgia del trapianto di rene e patologie correlate dell’ospedale pediatrico della Capitale – grazie all’utilizzo della tecnica mininvasiva di pieloplastica laparoscopica pura, a fine 2011 sono giù stati operati 3 bambini tra i 5 e i 7 anni e 2 sono in programma». «Un primato a livello italiano che apre a nuovi sviluppi futuri – avverte Capozza – visto che nessun centro nel Paese aveva sperimentato questa tecnica su pazienti così piccoli. Mentre la pieloplastica laparoscopica è una realtà consolidata nell’adulto, in età pediatrica proprio per le piccole dimensioni del paziente è proibitiva. Nella nostra struttura – precisa l’esperto – questa tecnica è eseguita già sugli adolescenti da urologi degli adulti, oppure ci si avvale di una metodica mista, la pieloplastica laparoassistita. Ma nessuno – sottolinea Capozza – si era spinto ad eseguire la pieloplastica laparoscopica pura su piccoli pazienti».

L’apporto di questa tecnica ‘purà può offrire una drastica riduzione dell’invasività dell’operazione, del dolore e dei giorni di degenza. «L’idronefrosi è un tipo di uropatia malformativa che deve essere segnalata entro i primi anni di vita del piccolo, ma – avverte Giovanni Torino, chirurgo ricercatore del Bambino Gesù – il problema può sfuggire alla diagnosi e decorrere in maniera asintomatica. E nei casi più gravi – conclude Torino – può mettere a rischio la funzionalità del rene»

Articolo scritto da Redazione