Questo sito contribuisce alla audience di

Come organizzare una festa in casa per i tuoi bimbi

Come organizzare una festa in casa per i tuoi bimbiOrganizzare una festa per bambini nella propria casa può essere un’ottima idea grazie alla quale dare la possibilità a tutti gli amici del proprio piccolo di riunirsi in un ambiente protetto, e allo stesso tempo si ha la possibilità di risparmiare qualcosina rispetto all’affitto di una sala.

Tuttavia l’allestimento di ciò che sarà necessario può essere difficile se non si sa cosa fare, e ciò può portare a credere che non ne valga la pena, finendo per far desistere i genitori dal loro intento. Per fortuna si possono seguire dei consigli grazie ai quali realizzare uno splendido party che sia divertente per gli invitati e poco faticoso per chi lo dovrà organizzare, oltre che meno dispendiosa di una festa progettata senza delle basi da cui partire.

Le feste in casa per i bimbi più piccoli

I bambini più piccoli  hanno solitamente meno pretese, ma c’è bisogno di un occhio di riguardo in più per garantire loro un’adeguata sorveglianza, per intervenire là dove se ne crei necessità ed ovviamente per fornire loro un adeguato intrattenimento fatto di giochi e situazioni che mantengano il gruppo unito e di buon umore, seguendo le necessità dei bimbi più piccini.

In una festa che comprende bambini fino ai tre anni si potranno organizzare delle aree gioco, nelle quali inserire elementi interattivi che tutti possano apprezzare. Ad esempio, potrete creare da voi la famosa vasca costituita da palline. Vi basterà una piscina gonfiabile e potrete procurarvi le palline in gommapiuma nei negozi sportivi o in quelli di giocattoli. Potrete anche creare una zona nella quale le mamme e i papà potranno far addormentare i più piccoli, formata da cuscini e coperte ed ovviamente una angolo comodo per tutti i genitori, dove prendere un buon caffè insieme e rilassarsi insieme a voi.

Le feste in casa nell’età prescolare

A partire dai tre anni i bambini potranno interagire maggiormente e potrete proporre giochi leggermente più impegnativi. Ad esempio, potrete farli ballare, oppure giocare a far indovinare quale oggetto, o animale, produca un determinato suono. In questo caso, potrete scaricare da internet tutti i suoni e riprodurli direttamente sul vostro lettore mp3 e utilizzando il vostro stereo domestico. Si potrà organizzare il classico gioco delle sedie, proporre dei cartoni animati da guardare ed ovviamente lasciare del tempo libero in modo che possano giocare a modo loro.

Le feste in casa per i bambini più grandi

Per i bimbi che hanno già raggiunto i sei anni sarà possibile organizzare anche giochi molto più impegnativi. Potrete ad esempio creare delle zone tematiche dedicate ai mestieri che ogni bambini potranno scegliere, utilizzando i vari giochi a tema messi a disposizione: attrezzi giocattolo per chi ama il bricolage, musica e strumenti per chi si vuole cimentare in questo campo, colori per chi desidera dipingere ecc… Si potranno anche dividere i bambini in squadre, soprattutto se i festeggiati sono molteplici, e creare dei giochi che prevedano diversi gruppi come ad esempio una piccola caccia al tesoro dedicando un angolo della casa o della camera dei bimbi a ciascuna squadra.

Per dividere le zone potrete avvalervi di alcune stampe su cartone, che in genere sono facili ed economiche da realizzare e possono essere anche riutilizzate in un secondo momento. Per i bambini che amano l’avventura e che vogliono mettersi alla prova potrete anche realizzare una merenda con delitto, prendendo spunto dal classico form della cena con delitto, ispirandovi alle favole o a film famosi (uno di quelli più utilizzati è sicuramente Chi ha incastrato Roger Rabbit?), potrete creare una trama e anche realizzare in casa gli accessori che vi serviranno, magari prendendo spunto da qualche sito internet per aiutarvi con lo svolgimento del gioco e non creare nulla di troppo complicato, che sia alla portata dei bambini.

Dovrete creare i bigliettini che assegnino le parti per il gioco (ladro, ispettore, complice e così via) e anche tutti gli elementi che serviranno per realizzare gli indizi. Sarebbe carino anche coinvolgere i genitori in questo gioco, magari assegnando loro le parti di “attori”, lasciando che i bimbi si godano lo spettacolo e si concentrino sulla risoluzione del caso a loro affidato!
Alla fine tutti saranno premiati con la merenda, ma pensate di dare un premio a chi riuscirà a risolvere il mistero, come una piccola stella di plastica, oppure un dolce che rappresenti qualcosa di particolare, basta un po’ di fantasia e sarete voi organizzatori i primi a divertirvi!

Articolo scritto da Redazione