Le 10 Chiese dove sposarsi a Roma

LE 10 CHIESE PIU' BELLE DOVE SPOSARSI A ROMA

LE 10 CHIESE PIU’ BELLE DOVE SPOSARSI A ROMA

Le 10 Chiese più belle di Roma per sposarsi e sentirsi principesse

La scelta è ardua e difficile ma se pure questa non sarà la lista delle 10 Chiese più belle è di certo quella della 10 Chiese di Roma più famose per i matrimoni.

Del resto Roma è la sede di matrimoni famosi e vip.

Quindi se avete in programma di sposarvi o di mettere su una wedding planner agency leggete attentamente questa la lista, vi tornerà utile.

Al posto n.10 le tre Chiese più richieste sono quelle dell’Aventino.

Sant’Anselmo, si trova in piazza Cavalieri di Malta ed è stata costruita alla fine dell’800. Appartiene all’ordine dei benedettini ed è nota ai romani perchè sede delle esecuzioni dei monaci nei canti gregoriani. Lo stile che lo caratterizza è il neogotico.  La vicina Basilica dei Santi Bonifacio e Alessio, costruita tra il III e il IV secolo, e la più famosa Santa Sabina, una delle chiese paleocristiane meglio conservate e sede della curia generalizia dell’ordine dei Frati Predicatori. Tutte e tre godono della vicinanza con il giardino degli Aranci da cui si può godere di una meravigliosa vista su Roma. Sono tra le più richieste e per sposarvi qui dovrete prenotarvi almeno un anno prima: per chi ama i clichè e ha poca fantasia.

LE 10 CHIESE PIU' BELLE DOVE SPOSARSI A ROMA

Al posto n.9 la Chiesa dei Santissimi Giovanni e Paolo sul colle Celio, detta anche la chiesa dei Lampadari, dove tra gli altri ha celebrato il suo matrimonio Daniele De Rossi, giocatore della Roma con la ex moglie, e Alberto Aquilani con l’attrice Michela Quattrociocche. Costruita a partire dal lontano 398. Decisamente adatta a chi ama lo sfarzo e la ricchezza.

Ottavo posto in classifica per San Pietro in Montorio, la Chiesa che si affaccia su Roma dal colle del Gianicolo. Maestosa e caratteristica per la scala che conduce all’ingresso è una location perfetta per chi ha apprezzato “La Grande Bellezza”, suggestivo anche l’adiacente tempietto del Bramante: romantico.

matrimonio michela quattrociocche aquilani

IL MATRIMONIO DI MICHELA QUATTROCIOCCHE

Al n.7 la Chiesa di Santa Cecilia in Trastevere è suggestiva perchè nascosta tra i vicoletti del famoso e popolare quartiere di Trastevere. La sua caratteristica è quella di avere un cortile interno molto grande e di rimanere nascosta dagli sguardi indiscreti. Sorta nel V secolo sulla casa familiare di tale Cecilia, una giovane della nobilità Romana. E’ il posto giusto per chi ama l’intimità pur rimanendo in pieno centro storico.

Al n.6 la Basilica di Santa Francesca Romana tra il Colosseo e i Fori imperiali e il tempio di Venere e Roma. Costruita nel IX secolo per volere di Paolo I è anche conosciuta con il nome di Chiesa di Santa Maria Nova. La leggenda vuole lo scontro tra Simon Mago e San Pietro avvenne proprio dentro questo luogo di culto. Mi raccomando però non sposatevi lì il 9 marzo, giorno dell’anniversario della morte della Santa. Infatti, poichè Francesca Romana è la santa degli automobilisti è tradizione che quel giorno si facciano benedire gli autoveicoli sul piazzale esterno della Basilica.
Adatta a chi ama: il Foro Romano, le leggende e le auto.

Al n.5 mettiamo la Basilica di San Sebastiano fuori le Mura, una delle 7 Chiese visitate dai pellegrini durante il giubileo del 2000. Costruita nel IV secolo, solo più tardi prenderà il nome attuale perchè il martire romano Sebastiano fu seppellito nelle sottostanti catacombe. Sorge poco distante dal Mausoleo di Cecilia Metella. Ideale per chi vuole essere originale e ha scelto una location o un ristorante sulla via Appia.

Al n.4 quindi quasi sul podio c’è la Chiesa di San Giorgio al Velabro. Ci piace perchè la leggenda la vuole vicino a dove furono ritrovati i gemelli Romolo e Remo , perchè al suo fianco c’è l’Arco di Giano, non un arco trionfale ma un arco che indica una “porta” , e l’Arco degli Argentari, che non è un arco ma una porta. Come a dire che nulla è ciò che appare. Infine la Chiesa di San Giorgio ci piace perchè è sopravvissuta all’attentato del 1993, quando una bomba esplodendo le rovinò la facciata. Insomma è adatta agli sposi che credono nei simboli e che vedono il loro matrimonio: come una porta e un legame che nemmeno una bomba farà mai saltare in aria.

Siamo sul podio e qui non si può che seguire un po’ le mode. Al n.3  troviamo il Mausoleo di Santa Costanza, nella zona Nomentana, costruito tra il 340 e il 345. Pregi: essendo un mausoleo ha la pianta circolare che permette a tutti gli invitati di vedere la cerimonia. Difetti: per accedere alla Chiesa bisogna fare una ripida salita. Consigliata a chi ha un legame particolare con questo Mausoleo, tipo tradizione familiare, e non ha interesse a sposarsi in una chiesa nel centro storico.

mausoleo santa costanza roma per sposarsi

Al posto n.2 non poteva che esserci la Basilica di Santa Maria in Aracaeli per tanti motivi. In primis perchè è sul colle Campidoglio affianco al sede del Comune, quindi in qualche modo il diavolo e l’acqua santa si tengono per mano, poi perchè la sua scala è un incubo da percorrere ma una volta arrivati in cima si ha Roma ai propri piedi. Una chiesa che piace ai vip dato che l’hanno scelta Francesco Totti e Ilary Blasi e più recentemente Valeria Marini.

Francesco Totti e Ilary Blasi il giorno del matrimonio

Francesco Totti e Ilary Blasi il giorno del matrimonio

Al n.1 c’è una chiesa che nessuno prende mai in considerazione perchè non la considera nemmeno una chiesa.

Stiamo parlando del Pantheon sorto per volontà di Agrippa nel 27-25 aC. fu fatto ricostruire dall’Imperatore Adriano tra il 118 e il 128 dC. Significa “il tempio di tutti gli dei” e ci piace perchè è la chiesa dove convivono più religioni, dove vita e morte si tengono per mano perchè ci sono le tombe di alcuni personaggi celebri trai quali il pittore Raffaello Stazio e infine ci piace perchè è esclusiva, sono molto pochi i matrimoni che possono celebrarsi durante l’anno.

SPOSARSI AL PANTHEON A ROMA

SPOSARSI AL PANTHEON A ROMA

Comments

  1. cecilia agostini dice:

    vi dimenticate sempre di una chiesa…SANTO STEFANO ROTONDO
    è un po’ sconosciuta, ma è bellissima. ha una pianta circolare e rispetto al mausoleo di santa costanza è molto luminosa. in più non c’è nessuna salita ripida per accedervi e si può parcheggiare al grande parcheggio pubblico del celio.
    inoltre, non conoscendola nessuno, si trova sempre posto per sposarsi (non bisogna prenotare 1 anno prima) e la prenotazione si può fare anche da internet.
    e si fà anche un figurone….almeno non è una chiesa dove si sposano tutti…che noia!!!!

  2. loredana dice:

    In effetti la chiesa è molto bella ma un po trascurata, mi hanno detto che la stanno ristrutturando, speriamo che sia finita per il periodo che si sposa mia figlia (questa estate). Sarebbe veramente un peccato non farla vedere nel suo splendore. Vorrei aggiungere un consiglio riguardo l’allestimento interno, le sedie non sono adeguate (sono di plastica grigie praticamente quelle che si usano nei refettori)e fanno perdere di stile la meravigliosa chiesa. Comunque andatela a vedere se potete. Un periodo da dedicaragli è il 26 Dicembre, Santo Stefano la funzione è molto particolare in fondo è la festa del patrono……

  3. alessia dice:

    Purtroppo al Pantheon non ci si può più sposare, ma da anni!

Lascia un commento

*

Privacy Policy