ROMA: AL VIA LE SFILATE DI ALTAROMA ALTAMODA 2015

ALTAROMA ALTAMODA 2015 2

Al via oggi a Roma la XXVI edizione della fashion week AltaRomAltaModa che andrà avanti fino al 2 Febbraio 2015.

La manifestazione si svilupperà attraverso gli sfondi e i colori di un quartier generale che si snoda lungo un percorso idealmente delimitato da location d’eccezione come in un crocevia tra Moda e Arte.

Il MAXXI, Museo nazionale delle arti del XXI secolo, prima istituzione nazionale dedicata alla creatività contemporanea – che terrà i suoi spazi aperti alla moda fino al 3 Maggio con la mostra “Bellissima: L’Italia dell’alta moda 1945-1968”, nata in collaborazione con Altaroma -, e lo Spazio Altaroma, alle porte dell’Auditorium Parco della Musica.

ALTAROMA ALTAMODA 2015 3

ALTAROMA ALTAMODA 2015 4

Un filo conduttore racconterà la mission di Altaroma, tra scouting, supporto a nuovi talenti e molte innovative modalità di presentazione. Eventi pensati per dare visibilità alle idee e a ciò che producono, oggetti che parlano di contemporaneità. Nuovi talenti, piccola e media impresa, alto artigianato declinato in alta moda e alta sartorialità in tutte le sue molteplici forme.

Dai cappelli agli accessori, da installazioni ed esposizioni di quadri all’avanguardia nell’editoria. Dall’ispirazione alla realizzazione di un’idea, per raccontare la creatività.

Renato Balestra - Runway - AltaRoma AltaModa

Fotografo e creativo romano, Marco D’Amico è l’artista chiamato a rappresentare l’immagine, sviluppata da Studio DModa, della XXVI edizione di Altaroma.

Le due figure, specchio l’una dell’altra, irradiano diversi punti di vista nello spazio tutt’intorno che diventa comune e infinito raggio d’azione per captare nuovi, colori, prospettive, forme, stimoli.

Un dialogo tra radici, identità e futuro, in cui la consapevolezza del valore del passato, custodito tra le mani, nella preziosa ortensia, conversa con l’humus di un avvenire nuovo, rappresentato dalla corolla del fiore esotico, liberato dall’arbusto e simbolo, così come il tempo, dello sfuggire.

Le maison storiche tornano a calcare le catwalk di Roma insieme a nomi affermati dell’alta moda italiana, 12 in tutto, che confermano la loro presenza nel calendario di AltaRomAltaModa Gennaio 2015.

Aprirà il calendario Giada Curti, e seguiranno, in ordine di apparizione in calendario: Luigi Borbone, Gattinoni, Antonella Rossi, Camillo Bona, uno special event di Antonio Grimaldi, Sabrina Persechino, Rani

Zakhem, Nino Lettieri, Renato Balestra, Gianni Molaro, Raffaella Curiel e il ritorno sulle catwalk di Altaroma per Ettore Bilotta.

Grande spazio sarà dedicato ai giovani creativi.

Cinque i designer provenienti dal progetto di scouting ideato e organizzato da Altaroma in collaborazione con Vogue Italia “Who Is On Next?”, ormai riconosciuto a livello internazionale e che conferisce a Roma il ruolo di capitale per la ricerca di nuovi talenti.

Presenteranno le loro collezioni sulle passerelle capitoline: Daizy Shely e Piccione•Piccione (vincitori della decima edizione di “Who Is On Next?”), Project 149 (finalista della decima edizione di “Who Is On Next?”), Greta Boldini (finalista della nona edizione di “Who Is On Next?”) e Quattromani (menzione speciale della nona edizione di “Who Is On Next?”).

 

Per rafforzare ulteriormente lo spazio dedicato alla promozione di giovani creativi, Altaroma, in collaborazione con uno dei più importanti Premium Contemporary Department Store della capitale, ha il piacere di presentare New Designers at COIN Excelsior, una esclusiva selezione di brand provenienti dal vivaio creativo di Altaroma. La collaborazione tra COIN Excelsior e Altaroma nasce in un momento cruciale in cui lo stile contemporaneo italiano ha bisogno di nuova linfa creativa, pur non prescindendo da

quella competenza settoriale e dall’eredità culturale che hanno fatto del Made in Italy un’eccellenza riconosciuta a livello mondiale.

“Con questa partnership di cui siamo molto orgogliosi, Altaroma porta avanti la sua mission incentrata sulle fasi di osservazione, guida e promozione dei giovani talenti, e chiude il cerchio favorendo un link immediato e concreto tra le nuove leve e le realtà commerciali. Altaroma mostra quindi la sua utilità, non solo nell’aver restituito a Roma un’immagine credibile ed un ruolo chiaro e determinante nel sistema moda italiano, ma anche nell’ampliamento delle opportunità di mercato per giovani designer emergenti”, ha dichiarato Adriano Franchi, Direttore Generale di Altaroma.

ALTAROMA ALTAMODA 2015

Nell’ambito dell’inaugurazione e nei giorni seguenti, fino al 16 Febbraio, sarà possibile ammirare, e in alcuni casi acquistare, i prodotti della prossima stagione estiva dei cinque brand Benedetta Bruzziches, Charline De Luca, Daizy Shely, Paula Cademartori, Piccione.Piccione e le fragranze di Eau d’Italie.

 

Ulteriori scoperte di talento e manualità artigianali saranno visibili all’interno del consolidato appuntamento A.I. Artisanal Intelligence, iniziativa promossa da Altaroma a cura di Clara Tosi Pamphili e Alessio de’ Navasques.

Saranno due i luoghi simbolici di Roma, una volta parte dello stesso insediamento e ora divisi per evoluzione urbanistica, che ospiteranno il progetto pensato per questa edizione: la Villa Poniatowski, restaurata nel ‘700 dal Valadier, e AlbumARTE, una galleria d’arte contemporanea sorta negli spazi che un tempo erano scuderia della villa stessa.

Con “IN-EXISTENT”, A.I. Artisanal Intelligence indaga la smaterializzazione e la reinvenzione, l’immateriale e l’inconsistente materializzato, per cercare tracce e  nuovi segni con l’aiuto del preesistente.

Ecco perché l’allestimento dei giovani designer (Dome, Voodoo Jewels, Design Digest, Tania Marta Pezzuolo per il brand Monteneri, Bistrusso, Sara Valente, Sensumlab, Florentina Isaac, Elise Perrotta, Maria Cristina Cerulli, Hyun Oh, MAD.E di Ginevra Odescalchi in collaborazione con Elica Sartogo per SO, Giovanna Buzzi) si collocherà nella Villa antica, accompagnato da creazioni di Capucci, Sartoria Farani, Bussotti della Sartoria Annamode, per mostrare il rapporto fra il nuovo e i fantasmi artisticamente colti del passato.

Dentro AlbumARTE, la galleria d’arte contemporanea, l’heritage famoso in tutto il mondo di Albertina e gli abiti del giovane couturier Gianluca Saitto.

 

LA STILISTA GIADA CURTI

LA STILISTA GIADA CURTI

Riscoperta, salvaguardia, tutela, valorizzazione delle attività artigianali e dei luoghi che conservano quel know how tramandato di generazione in generazione, coniugati con l’imprescindibile sfida di imparare ad esser parte del futuro, sapendo trarre spunto dal passato e trasformando questo formidabile sapere in una visione creativa che proietti le capacità manuali in una declinazione contemporanea e sperimentale.

Tutto questo è “Un Secolo di Forme – Il Cappello Made in Italy”, l’evento a cura di Patrizia Fabri per Antica Manifattura Cappelli, che ci guiderà, come in un viaggio immaginario, in un secolo di moda femminile, ripercorso e narrato dalle forme di legno, nucleo originario di ogni copricapo, e da una selezione di cappelli che prende vita, come per magia, dalle stesse forme di legno.

Dopo la bottega di calzature Marini, ospitata nell’edizione di Gennaio 2013, le botteghe storiche tornano ancora una volta ad essere protagoniste. Antica Manifattura Cappelli è il più antico laboratorio romano di cappelli che, grazie al radicamento nel tessuto urbano, nel vissuto quotidiano dei cittadini e al suo importante ruolo di memoria storica e preziosa testimonianza di cultura e tradizione, ha ottenuto il riconoscimento di Bottega Storica dal Comune di Roma.

CAMAIANI ALTAROMA 2014

Così dalle presentazioni delle collezioni in passerella, si passerà nell’affascinante atmosfera del Rome Marriott Grand Hotel Flora, raffinata dimora liberty del 1907, dove andrà in scena la settima edizione di Room Service. “Room Service”, dal 2012, rappresenta un nuovo approccio nella promozione del Made In Italy.

Uno strumento in più che Altaroma offre ai giovani creativi e a brand esclusivi difficilmente rintracciabili nei circuiti della distribuzione tradizionale. Questa modalità favorisce inoltre la relazione diretta  tra designer e consumatore, non semplice cliente, ma vero e proprio interlocutore” dichiara la Presidente di Altaroma Silvia Venturini Fendi.

Il progetto, ideato e curato da Simonetta Gianfelici per Altaroma, si riconferma come espressione della tradizione sartoriale e artigianale italiana, resa contemporanea attraverso la visione di giovani talenti, in grado di dare vita a creazioni uniche, connubio di tradizione e innovazione.

antonella rossi altaroma 2014 2

Così le 15 suite si trasformeranno, per tre giorni, in intimi salotti, eleganti atelier, in cui verranno presentate le preview A/I 2015-2016 di: AD Amato Daniele, Chez Dede, Co.Ro Jewels, De Rosis Luxury Italian excellence, Giuliana Mancinelli Bonafaccia, inVITRO, Isla Fontaine, Ludovica Amati, Mia Le Journal, NADIAMARI, NO Nathalie Ocalan, Shootingbag1981 e, grazie al supporto di Tatiana Souchtcheva, Founder e CEO di Società Italia, ideatrice e coordinatrice del Festival della Moda Russa, è stato possibile selezionare due giovani stilisti di Armenia e Uzbekistan, Vahan Khachatryan e Zulfiya Sulton.

A loro si aggiunge il duo stilistico uzbeko delle gemelle Dilnoza e Gulnoza Ochilova.

 

Nell’ambito del privilegiato connubio tra arte, moda, design e musica, “White Light”.

Il progetto espositivo, ideato e curato da Nunzia Garoffolo in collaborazione con Altaroma, presso lo Spazio Herzel de Bach, nasce dalla volontà di celebrare il bianco, monocromia che abbraccia ogni colore pur essendone privo, attraverso una suggestiva rassegna di moda, alta moda, demi-couture e prêt-a-porter, abiti, gioielli e accessori che parlano di eleganza, contemporaneità, esclusività e sartorialità, creati da celebri couturier, rinomati creativi e giovani promesse della moda italiana.

Sabrina Persechino - Runway - Altamoda Altaroma

E ancora, in accordo con la vocazione più intima di Altaroma, attenta a rispettare e a mantenere vivo il necessario coesistere di tradizione e innovazione, a sostegno dell’heritage più puro e del fatto a mano, due esclusive presentazioni: Catrinel Marlon con Sublime, nell’ambito di un cocktail party serale, esporrà la collezione Autunno/Inverno 2015-2016 di 10 borse, firmate Catherinelle, a ciascuna delle quali è affiancato un quadro realizzato dalla designer stessa; a seguire, Federica Bachiddu, affascinata dall’eleganza e versatilità della cappa, proporrà la sua collezione di cappe, pezzi unici rigorosamente Made in Italy, da lei magistralmente rivisitati con il brand Theodora Bak.

 

Portando avanti il suo impegno nel sostenere e promuovere la formazione e i giovani designer meritevoli, Altaroma conferma il ruolo di Roma come efficiente osservatorio del fermento culturale e palcoscenico appetibile e privilegiato, in grado di accogliere e recepire positivamente input, stimoli, interventi della creatività emergente, di respiro nazionale e internazionale.

Saranno quattro le scuole in calendario:

  • IED Roma,
  • Accademia di Costume e Moda,
  • Accademia dei Sartori,
  • Accademia delle Belle Arti di Frosinone,
  • lo IUAV di Venezia, vero e proprio centro di eccellenza formativo italiano.

L’installazione “Desiderio e disciplina” racconterà, attraverso alcuni progetti sviluppati nell’ambito dei laboratori e una selezione delle migliori collezioni finali, il lavorio della scuola e le riflessioni di una community che usa il fashion design per delineare nuove Traiettorie.

 LUIGI BORBONE 6 home

In crescita gli eventi collaterali che seguiranno armonicamente il corso del calendario ufficiale della manifestazione.

Installazioni, progetti corali, esibizioni di manualità. Tra mostre di acquerelli, fotografiche, performance di tattoo haute couture, presentazioni di libri, visite di laboratori sartoriali, frutto della creatività emergente, dell’innovazione e di realtà imprenditoriali che animano il fashion system italiano e internazionale. Una grande opportunità che anno dopo anno rende la nostra città sempre più interessante a livello mondiale.

Da ricordare, oltre a “Bellissima: L’Italia dell’alta moda 1945-1968”, due interessanti mostre: “OFF LOOM II – Fiber Art / Arte fuori dal telaio”, presso il Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari e “I Vestiti dei Sogni”, a Palazzo Braschi.

Le info sugli appuntamenti della fashion week (calendario aggiornato, geolocalizzazione degli eventi e comunicati stampa) saranno disponibili in tempo reale grazie alla App di Altaroma per smartphone e tablet, scaricabile gratuitamente, che consentirà di visualizzare in modo intuitivo tutti gli eventi.

CLICCA QUI PER SCARICARE IL CALENDARIO DI TUTTI GLI EVENTI E LE SFILATE ROMANE

Lascia un commento

*

Privacy Policy