Questo sito contribuisce alla audience di

Cappotti 2013: tendenze per l’autunno-inverno

 

Cappotti inverno 2013
Cappotti inverno 2013


Non esistono più le mezze stagioni, passiamo dalla t-shirt al cappotto come un battito di ciglia.

Se vi siete perse le ultime tendenze per questo autunno-inverno 2013,  ecco una breve guida che vi aiuterà a scegliere il nuovo cappotto, uno dei capi più importanti nei mesi più freddi, fedele amico delle giornate più tempestose!

cappottiinverno2013

Cappotti oversize: il trend si riconferma anche per questo autunno-inverno 2013. Caldi e avvolgenti, come la coperta di Linus! L’ideale per le più freddolose, senza rinunciare ad essere glamour! I cappotti oversize sono perfetti di giorno e di sera, a patto che vengano indossati con delle scarpe con il tacco (specie se non siete delle spilungone!)

Cappotti dal taglio maschile: quest’anno ritornano in versione doppiopetto, e anche con l’intramontabile gessato. I colori che rendono meglio questi modelli sono il blu e il grigio. Per un look da ufficio impeccabile la scelta di questi cappotti è vincente!

stellacappottioversize

Furry:  il cappotto che strizza l’occhio alla pelliccia, ma senza essere una vera pelliccia. Molto più easy, da indossare anche sul più casual dei jeans.

Cappotti in pelle ed ecopelle: per questo autunno-inverno andrà di moda il rock e lo stile punk. Se siete amanti del genere un cappotto dal carattere strong non potrà proprio mancare, o almeno, con semplici inserzioni in pelle su maniche e tasche.

Cappotti minimal: dalle forme essenziali, senza bottoni e tasche, dalle linee rette. Sono un vero jolly da abbinare ai look più seriosi e a quelli più easy.

I colori? Oltre al classico nero, grigio e color cammello, andranno di moda i colori accesi: dal rosa, al viola, al verde, all’arancione.

cappotti oversize rosa

Le novità assolute sono le fantasie, dallo lo stile floreale (anche in inverno),  il tartan, vero must have per questa stagione fredda, in particolare nelle declinazioni rosso e nero o verde e blu. Anche lo stile animalier resiste, come ormai da qualche anno a questa parte.

 

 

Articolo scritto da Redazione