Teatro a Roma: per Milena Miconi ai Satiri è “Il tempo delle mail”

milena miconi teatro satiri roma 2

‘Il tempo delle mail‘ debutta mercoledì 8 ottobre alle ore 21.00 al Teatro Dei Satiri di Roma.

La pièce, scritta da Giulia Ricciardi, interpretata da Milena Miconi, Patrizio Cigliano e Andrea Lolli con la regia di Marco Simeoli, sarà in scena tutte le sere, tranne il lunedì e il martedì, fino al 26 ottobre (dal mercoledì al sabato alle ore 21.00, domenica alle 18.00).

Alma, Tony ed Alex si conoscono da sempre, fin dall’adolescenza. Un’adolescenza vissuta negli anni 80. Tony ed Alex sono amici per la pelle nonché compagni di scuola. Alex è fidanzato con Alma che è un pò più giovane dei due. I tre sono sempre insieme, un pò come i tre moschettieri.

Ma nel 1985, anno della maturità di Tony ed Alex, quest’ultimo ha un gravissimo incidente di moto e finisce in coma. Si risveglierà nel 2013 ed è da qui che parte lo spettacolo.

Sono passati 28 anni e il mondo è cambiato.

Tutto è cambiato!

milena miconi teatro satiri roma

 

I genitori di Alex nel frattempo sono morti e lui, figlio unico, ha solo Alma, che in tutti questi anni lo ha sempre assistito. Però, nel frattempo, l’accaduto ha cementato i rapporti con Tony e i due si sono sposati.

I 28 anni trascorrono nell’attesa di una telefonata da parte della clinica che annunci una «svolta» per quanto riguarda Alex. E la telefonata, 28 anni dopo, arriva. Alex, grazie ad un meteorite caduto in Russia che ha provocato un corto circuito europeo e una scossa da 800 volts alle macchine a cui era attaccato, si è svegliato.

Come gestire la situazione? Come portare nel 2013 un ragazzo che si sveglia convinto di avere 18 anni e di dover fare la maturità nel 1985? Come spiegare ad Alex che non è più un ragazzo, ma un uomo e che Alma, ormai, non è più la sua ragazza, ma la moglie di Tony?

E soprattutto come inserirlo in un mondo fatto di cellulari, internet, fibre ottiche ecc. ecc. lui che è rimasto al commodore 64, al telefono con la rotella e a quello a gettoni?

teatro dei satiri roma

 

È a questo punto che Alma e Tony decidono di rimettere in piedi intorno ad Alex un mondo che non c’è più.

Ricostruiscono un ambiente perfettamente anni 80, con l’intento di farlo “crescere” piano piano. In un susseguirsi di battute e situazioni comiche, alle prese con un arredamento vintage di cui hanno dimenticato la gestione, i due si vestiranno e si pettineranno come 30 anni fa ed accompagneranno Alex verso il futuro.

Lui che era rimasto al tempo delle mele si ritrova catapultato nel tempo delle mail.

Le domande che suscita la piece sono tante: siamo sicuri che non possiamo fare a meno di tutto questo progresso? È proprio vero che oggi tra piattaforme virtuali e mailing list, non ci si sente mai soli? È stato un bene svegliarsi, o sarebbe stato meglio dormire ancora? In un crescendo di risate e situazioni comiche, lo scoprirà anche lo spettatore.

Lascia un commento

*

Privacy Policy