Questo sito contribuisce alla audience di

Weekend a Roma: il Complesso del Vittoriano ospita i capolavori del Musée d’Orsay di Parigi

mostreroma
Capolavori del Musée d’Orsay di Parigi, presso il monumentale Complesso del Vittoriano a via San Pietro in Carcere

A Roma grande fermento per le mostre in partenza in primavera e per quelle già in corso da un po’, da non perdere assolutamente! Per la prima volta in Italia, abbiamo infatti l’occasione di ammirare i  Capolavori del Musée d’Orsay di Parigi, presso il monumentale Complesso del Vittoriano a via San Pietro in Carcere, nei pressi di piazza Venezia.

La mostra, iniziata il 22 febbraio, terminerà l’ 8 giugno 2014. 

Capolavori. Musée d' Orsay; a Roma
Capolavori. Musée d’ Orsay; a Roma

Un vero e proprio viaggio tra 1800 e 1900 attraverso i dipinti dei grandi Gauguin, Monet, Manet, Degas , Pissarro, Corot, Seruat, Sisley e Van Gogh

Ben 60 tele di autori illustri raccontano un lungo ed intenso periodo di storia dell’arte, tra il 1848 ed il 1914, che ha visto il succedersi di diversi movimenti artistici: la pittura accademica da Salon, il Simbolismo, l’Impressionismo, che si possono approfondire nelle cinque sezioni in base alle quali è stata organizzata la mostra.

Notte stellata sul Rodano. Vincent Van Gogh, 1888
Notte stellata sul Rodano. Vincent Van Gogh, 1888

La prima è dedicata all’arte dei Salons parigini, che fin dal 1700 erano i principali luoghi dove gli artisti potevano esporre le loro opere, venendo sottoposti a rigidi e tradizionali parametri per essere ammessi. La seconda sezione è incentrata sulla pittura del paesaggio, specialmente quella della Scuola di Barbizon e l’attenzione di questi artisti verso la natura; la modernità del movimento impressionista è invece indagata nella terza sezione.

Ci si concentra sulla seconda metà del 1800 nella quarta ed infine nell’ultima parte si trattano le influenze e l’impronta lasciata dagli Impressionisti. Oltre al fatto di celebrare i grandi maestri dell’arte francese, la mostra Musée d’Orsay Capolavori è importante dal punto di vista dell’ interscambio culturale ed artistico tra Francia e Italia e sono previste altre nuove interessanti ed esclusive iniziative in autunno a Roma.

 

Articolo scritto da Paola Pegolo