Regali di Natale per bambini. Niente bambole o macchinette, la nuova tendenza è Hi-Tech

120
REGALI DI NATALE PER BAMBINI. LA TENDENZA E' HI-TECH
REGALI DI NATALE PER BAMBINI. LA TENDENZA E’ HI-TECH

Spesso ci capita di fare i conti con i cambiamenti generazionali.
Il Natale è uno dei momenti in cui maggiormente ci accorgiamo dei cambiamenti che avvengono nella società.

Quando arriva il momento di comprare un regalo ai nostri bambini, infatti, ci rendiamo conto di quanto siano cambiati i gusti e le tendenze.
Fino a pochi anni fa, il Natale era un’ottima occasione per regalare guanti di lana, sciarpe o cappellini.

Con questi regali di Natale, si andava sul sicuro.

I TEMPI CAMBIANO E CAMBIANO ANCHE I DESIDERI DI NATALE DEI BAMBINI. OGGI LA TENDENZA E' DIGITALE
I TEMPI CAMBIANO E CAMBIANO ANCHE I DESIDERI DI NATALE DEI BAMBINI. OGGI LA TENDENZA E’ DIGITALE

 

Certo, c’erano anche allora regali “di tendenza”, come ad esempio il “Dolce Forno” che permetteva ai più piccini di preparare dolci così come facevano gli adulti. Questi trend, però, rientravano perfettamente nelle abitudini di un entourage familiare. Erano, cioè, oggetti che non mettevano in crisi le mamme e i papà perché in qualche modo rappresentavano aspetti familiari della loro vita.
Cosa è cambiato adesso rispetto a prima?
Se diamo uno sguardo tra le vetrine in questo Natale 2013, ci accorgiamo immediatamente di come siano cambiati i gusti e i giochi anche dei più piccini.
E allora i kit di perline, di trucchi e gioielli, di pennelli e acquarelli o di costruzioni varie hanno lasciato il posto ai regali digitali.

REGALI DI NATALE DIGITALI PER BAMBINI

 

IPhone, iPad, iPod (difficile scegliere tra nano, touch e shuffle) sono quelli che vanno per la maggiore. Si resta in trepidante attesa dell’iWatch, orologio digitale che, stretto al polso, si collega allo smartphone visualizzandone tutte le informazioni. Per non parlare del mondo del “gaming”.

X-box e play-station rappresentano solo alcuni degli esempi di un mondo ricchissimo di funzioni che possono diventare completamente incomprensibili per quei genitori (molti!) che non riescono a stare al passo con le novità.
Come possiamo orientarci, quindi, in questo mondo nuovo in cui spesso ci sentiamo fuori tempo?
Intanto, un atteggiamento di apertura e di curiosità aiuterà certamente ad avvicinarci ai nostri figli. Se crediamo che “prima era meglio”, rischiamo di tirarci fuori da un mondo che, nostro malgrado, ci appartiene.

Intanto possiamo riconoscere i lati positivi di questo mondo nuovo per noi.

Questi giochi aiutano a sviluppare capacità logiche e abilità matematiche che probabilmente prima non venivano così fortemente sollecitate. Quindi, anche la vecchia generazione ha “qualcosa” da imparare. Incoraggiare, piuttosto che ostacolare, i propri bambini ad avvicinarsi a queste novità risulterà sicuramente utile.

Sarà poi un’occasione per i più grandi imparare dai piccini giochi e funzioni nuove.

Ricordiamoci che ciò che conta, in realtà, non è l’oggetto con cui si gioca, ma il tempo trascorso insieme.

Questo è sicuramente il regalo più importante di cui tutti, grandi e bambini, hanno più bisogno.

E se i grandi- per primi- mostreranno curiosità verso un mondo nuovo e sconosciuto magari, chissà, riusciranno anche a coinvolgere i loro figli in un gioco in scatola come si faceva una volta…

Dott.ssa Antonella D’Oriano
Psicologa, psicoterapeuta

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.