Questo sito contribuisce alla audience di

Comprare un tapis roulant elettrico usato: quando conviene

Comprare un tapis roulant elettrico usato: quando conviene

Comprare un tapis roulant elettrico usato: quando conviene

Secondo i dati che Repubblica.it pubblicava ad inizio estate per celebrare l’apertura del Rimini Wellness 2016, la più importante fiera italiana dedicata al mondo dello sport e del fitness, le persone che praticano con regolarità attività fisica sono in Italia oltre 19 milioni.

Le conseguenze di questo interessante trend non riguardano solo la salute, ma anche l’aumento del giro di affari di un settore sempre più importante per l’economia nazionale: mentre il numero delle imprese legate alla cura della forma fisica cresceva del 1,3% nel 2015, portando le palestre e i centri sportivi presenti sul territorio nazionale a superare le 40.000 unità, anche la richiesta di operatori del settore subiva un incremento, creando nuove possibilità di lavoro per operatori quali preparatori atletici, personal trainer e nutrizionisti.

Per quanto riguarda l’home fitness, appaiono invece stabili sia il mercato online sia quello dell’usato, grazie alla possibilità di proporre prezzi particolarmente convenienti al pubblico. Il tapis roulant è, insieme alla cyclette, l’attrezzo più diffuso nelle case italiane, ma al momento dell’acquisto sono sempre di più coloro che si orientano verso l’usato, alla ricerca dell’occasione più conveniente. Eppure l’acquisto di un tapis roulant elettrico usato non sempre è la scelta più conveniente per chi intende dotarsi di un valido attrezzo a basso costo.
Di seguito, analizziamo i pro e i contro dell’acquisto di un tapis roulant usato.

Attrezzatura sportiva di seconda mano: perché conviene

Il mercato dell’usato può riservare occasioni molto convenienti quando si intende acquistare un attrezzo dal costo non indifferente, come una cyclette o un tapis roulant. Lo strumento più utile per individuare gli annunci più interessanti è il web: online sono presenti diversi siti dedicati proprio alla compravendita di articoli di seconda mano tra privati e, con un po’ di pazienza, è possibile scovare modelli in buone condizioni e a prezzi ottimi.Comprare un tapis roulant elettrico usato: quando conviene

Il consiglio – Prima di acquistare un tappeto usato, ponete la massima attenzione ai seguenti aspetti relativi alla compravendita:

  • affidabilità del venditore: anche se la compravendita avviene tra privati, state attenti all’affidabilità del venditore utilizzando gli strumenti di feedback messi a disposizione da siti come E-bay e simili. Se il venditore non ha feedback non significa necessariamente che ci sia una truffa dietro: può darsi che sia la prima volta che vende un oggetto online e che non abbia esperienza a riguardo. In tal caso, parlate con lui al telefono e verificate la sua disponibilità e buona fede;
  • affidabilità del portale su cui è inserito l’annuncio: meglio diffidare di portali improvvisati e scegliere invece siti referenziati come Subito.it o Ebay.it;
  • metodo di pagamento: meglio preferire il contrassegno, ovvero il pagamento alla consegna delle merce. C’è bisogno di spiegare perché?

Per quanto riguarda invece la merce stessa, fatevi inviare via e-mail ogni possibile foto del tapis roulant usato che volete acquistare. Se ne avete la possibilità, visionate il tapis roulant di persona, prestando attenzione a:

  • accensione della consolle
  • stato di usura del nastro
  • pulizia del vano motore (un vano motore pieno di polvere potrebbe indicare una scarsa manutenzione negli anni e quindi un maggior rischio di malfunzionamento
  • scorrimento del tappeto, meccanismo di inclinazione elettrica (se presente), rumorosità del tappeto durante l’utilizzo (il rumore eccessivo è spesso indice di guasti)

Inoltre chiedete che vi venga fornito il libretto di istruzioni e gli eventuali documenti per la validità della garanzia, se ancora i corso.

Attrezzatura sportiva di seconda mano: quali sono i contro

Ovviamente, l’acquisto di un prodotto usato pone sempre il rischio di incappare in merce che purtroppo non soddisfa le attese.
I tapis roulant, in particolare, sono apparecchi complessi e delicati, che combinano una componente elettronica ed una meccanica: queste, inevitabilmente, tendono ad usurarsi con l’utilizzo, riducendo le prestazioni dell’apparecchio e, in qualche caso, mettendo anche a rischio l’incolumità dell’utente.Comprare un tapis roulant elettrico usato: quando conviene

Prima di acquistare un tapis roulant usato è necessario sincerarsi del corretto funzionamento del tappeto e dell’integrità di tutte le sue parti. Per mantenerlo sempre efficiente, è necessario provvedere periodicamente alla lubrificazione dei rulli sul quale scorre il tappeto, alla pulizia del vano motore e alla verifica dell’integrità dell’asse del piano di corsa; avere la garanzia che il precedente proprietario di un tappeto abbia provveduto con la dovuta attenzione alla sua manutenzione, naturalmente, è impossibile per un occhio inesperto.

Non di rado, tappeti elettrici e cyclette di seconda mano presentano malfunzionamenti più o meno gravi o, nel migliore dei casi, richiedono la sostituzione di elementi danneggiati.
Senza la garanzia, in genere della durata di due anni, il nuovo proprietario si trova così a doversi accollare una spesa molto maggiore di quella prevista inizialmente, spesso con lo svantaggio ulteriore di non avere un centro di assistenza di riferimento al quale rivolgersi.

Tra le parti che tendono ad usurarsi più rapidamente c’è la pedana, ovvero l’asse in legno o in compensato attorno al quale scorre il nastro, andando di fatto a creare il piano di corsa.
Con l’uso, l’asse tende inevitabilmente ad indebolirsi e, in alcuni casi, può arrivare addirittura a spezzarsi, rappresentando un grave pericolo per chi corre sul tappeto.
L’acquisto del materiale e la spesa per l’intervento di un tecnico esperto, per altro non sempre facile da individuare, può sfiorare i 200 euro.

Il nastro è un’altra componente fondamentale che, tuttavia, con il tempo tende inevitabilmente ad accumulare danni. Specie in assenza di una buona routine di manutenzione, che tra le altre cose prevede la lubrificazione del piano di corsa, il tappeto tende ad incontrare sempre maggiore resistenza nello scorrimento sulla pedana e sui rulli. Ne deriva un maggiore lavoro a carico del motore del tapis roulant, e quindi consumi energetici superiori, ma anche un aumento del rumore prodotto dall’apparecchio in funzione.
La superficie esterna del nastro, usurandosi, perde le sue proprietà antiscivolo, ancora una volta pregiudicando la sicurezza delle persone che si allenano sul tappeto.
Anche in questo caso occorre sostituire l’elemento danneggiato: l’acquisto di un nastro in PVC di sostituzione può comportare una spesa tra i 70 e i 100 euro circa, a cui però si somma l’intervento del tecnico.

In definitiva, il rischio che il potenziale affare si riveli un investimento poco oculato è molto elevato. Dunque, come ci si può muovere per acquistare un tapis roulant a buon mercato senza incappare in truffe e delusioni?

Il consiglio – Scegliere un prodotto nuovo al prezzo di uno usato.

Se è vero che l’acquisto di attrezzature sportive usate sul web nasconde molte insidie, va detto che è sempre la rete a venire in aiuto di quegli sportivi amatoriali che non intendono rinunciare alla possibilità di allenarsi tra le mura di casa.
Come accennato già in precedenza, gli e-shop di attrezzature sportive hanno conquistato una fetta di mercato considerevole.
Oggi, i grandi portali online dedicati alla vendita di attrezzature sportive propongono articoli di pregevole fattura per qualsiasi fascia di prezzo. Ovviamente, è fondamentale scegliere interlocutori seri e affidabili e il modo migliore per farlo è verificare il tipo di servizi che il negozio online offre (ad esempio, consulenze per l’acquisto e assistenza post vendita per l’assemblaggio e il collaudo dell’attrezzo), nonché le opinioni lasciate dai clienti.

La ricerca dell’offerta più conveniente non deve necessariamente portare a rinunciare alla qualità: per allenarsi in modo proficuo e sicuro, ad esempio, è indispensabile che il tappeto elettrico sia in grado di sostenere senza problemi il peso dell’utente, che consenta di raggiungere una buona velocità di corsa e di mantenerla per il tempo desiderato. In più, i tapis roulant per uso domestico devono anche essere progettati in modo tale da ridurre la rumorosità e il consumo di energia elettrica.

Gli e-shop specializzati come Tapisroulantstore.it continuano a registrare un buon giro di affari proprio perché non si limitano alla distribuzione di tapis roulant usati, ma offrono alla clientela un’assistenza a tutto tondo, che dall’aiuto nella scelta del modello più indicato, per prestazioni, dimensioni e prezzo, all’indicazione di tutti gli accorgimenti utili per mantenere a lungo il tappeto in condizioni perfette.

Le proposte di Tapisroulantstore.it, naturalmente, non sono le uniche presenti sul web, ma sono un ottimo esempio delle vantaggiose occasioni che la rete può riservare per i consumatori più attenti.
Trasformare un piccolo angolo della casa in una perfetta home gym può essere semplice ed economico, ma se non si possiede l’esperienza necessaria per scegliere in modo oculato la propria attrezzatura, la soluzione migliore rimane quella di affidarsi a chi opera in questo settore da anni.

Articolo scritto da Redazione