Omega 3: Elisir di lunga vita

Omega 3: Elisir di lunga vitaOmega 3: Elisir di lunga vita

Sono secoli che si sente parla di elisir di lunga vita e di fonti dell’eterna giovinezza: ma quello che a molti potrebbe apparire come un semplice mito o una favola per bambini, in realtà nasconde un fondo di verità. Una verità che deriva dal potere della natura, e dei tantissimi elementi biologici che ci consentono di contrastare i sintomi dell’invecchiamento e una serie di patologie legate ad esempio al cuore e alla circolazione sanguigna. Da questo punto di vista, gli acidi grassi omega 3 si rivelano in assoluto uno degli elementi naturali maggiormente benefici a livello organico per l’essere umano.

Cosa sono gli omega 3 e quali vantaggi portano?

Sono sani, sono biologici e presenti regolarmente in natura: parliamo degli omega 3. Ma di cosa si tratta, esattamente? Gli omega 3 sono acidi grassi polinsaturi che apportano numerosi benefici all’organismo, se ingeriti nelle giuste dosi, e che sono presenti in alimenti quali l’olio di pesce, le alghe e la frutta secca, o che possono essere ingeriti tramite gli appositi integratori alimentari in capsule. Nello specifico, si tratta di metaboliti che intervengono direttamente sull’elongasi e sulla desaturasi: azioni enzimatiche che permettono alle cellule del corpo di ottenere maggiore vigore, e che rinforzano il sistema immunitario aiutando a prevenire malattie legate ad esempio agli scompensi cardio-vascolari.


L’omega 3 per abbattere le malattie cardiache

Esistono numerosi studi clinici che testimoniano in concreto quanto accennato poco sopra, come ad esempio la ricerca sull’omega 3 condotta dal JAMA Internal Medicine, secondo la quale l’assunzione regolare di questi acidi grassi polinsaturi favorisce la prevenzione di patologie legate agli scompensi del cuore. Lo studio in questione è stato condotto su oltre 45.000 pazienti over-60, ed ha dimostrato come in effetti gli omega 3 possano abbassare il rischio di malattie cardiache, grazie alla presenza di due elementi che favoriscono la circolazione nei vasi sanguigni: il DPA e il DHA. Nello specifico, questi due enzimi riuscirebbero ad inspessire le membrane dei vasi sanguigni, favorendo anche lo stato di salute dei ventricoli e, dunque, del cuore.

Aiutare l’organismo con la giusta alimentazione

Gli omega 3 sono solo un aspetto dell’ampia alimentazione umana, ed è proprio per questo che il modo migliore per potenziarne gli effetti è adottare alcune abitudini alimentari sane e genuine. Ad esempio, il consiglio degli esperti è di mangiare tanta frutta e verdura, limitando il consumo di carne e uova al massimo due volte la settimana. Inoltre, è consigliabile ridurre al minimo il consumo di latticini, e di consumare quotidianamente alimenti sani e nutrienti come ad esempio i legumi e il pesce azzurro (contenente appunto omega 3). Infine, cercate di preferire la pasta realizzata con farina di grano integrale.

Lascia un commento

*

Privacy Policy