Questo sito contribuisce alla audience di

Cannabis, uso terapeutico non è un problema. Lo dice il Ministro Beatrice Lorenzin

DROGHE: LORENZIN, USO TERAPEUTICO CANNABIS NON È UN PROBLEMA
DROGHE: LORENZIN, USO TERAPEUTICO CANNABIS NON È UN PROBLEMA

«Dal punto di vista farmacologico, non ci sono problemi all’uso terapeutico della cannabis» e «nessuno ne mette in dubbio l’effetto, ma va trattato come un farmaco», «ne abbiamo parlato anche con l’Aifa».

Lo ha detto il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, nel corso della trasmissione Porta a Porta  in onda su Raiuno.

«Non stiamo parlando di un cittadino che si fuma una sigaretta fatta di marijuana – ha quindi specificato – ma di estratti di cannabis ad uso farmaceutico o farmacologico».

«Non ho nessun tipo di preclusione a questo uso farmacologico» di cannabinoidi e «nessuno ne mette in dubbio gli effetti benefici».

uso terapeutico cannabis ministro beatrice lorenzin

 

Tuttavia ciò non significa che ne vada autorizzata la libera coltivazione.

Questa sostanza, ha detto, «agisce sulla parte motoria ma anche psichica quindi non si può parlare di autosomministraizione». «Quando parliamo di cannabis ad uso terapeutico», parliamo di «produzioni che vengono fatte in modo controllato e vengono non solo monitorati per sostanza e quantità di eccipiente all’interno».

«C’è molta confusione sulla droga, tutti i farmaci sono droghe», a poi specificato il ministro. In Italia, «grazie a una legge del 2006, abbiamo la possibilità di aver accesso a questi farmaci laddove ci sia una richiesta terapeutica».

«Non sono gli unici farmaci a disposizione per queste patologie», ma comunque «se non dessero sollievo in più non ne staremmo neanche qui a parlare».

Eppure, ha sottolineato, «intorno all’uso di queste sostanze c’è una battaglia sul piano culturale ormai da decenni in questo paese. Non si riesce a parlare di questi temi in termini laici e asettici, senza ricominciare a parlare di liberalizzazione».

Articolo scritto da Redazione