Ebola: è allarme. Il virus continua a mietere vittime in Liberia, Guinea e Sierra Leone

sintomi virus ebola 1

Il virus Ebola cammina velocemente in Africa Occidentale e il direttore delle operazioni di Medici Senza Frontiere, Bart Janssens lancia un vero e proprio alert.

Ma la Ue minimizza: “Improbabili contagi in Europa”

Secondo Bart Janssens invece: “Questa epidemia è senza precedenti, assolutamente fuori controllo e la situazione non fa che peggiorare, per cui si sta nuovamente estendendo, soprattutto in Liberia e Sierra Leone, con focolai molto importanti”, ha detto. “Se la situazione non migliora abbastanza rapidamente, c’è il rischio reale di vedere nuovi Paesi colpiti”, ha ammonito, spiegando che il rischio di contagio non si può escludere, anche se è difficile da prevedere l’entità, perché un’epidemia di questo tipo non si è mai vista.
sintomi virus ebola 2
Intanto, gli Usa hanno disposto l’evacuazione dei propri volontari della pace, centinaia di persone che operavano nei territori colpiti dall’epidemia di Ebola e che ora sono stati ritirati per evitare contagi. Tre di loro sono in isolamento, si teme possano aver contratto la malattia.Ad oggi i casi accertati sono almeno 1.201, con 672 decessi dall’inizio dell’anno in Guinea, Liberia e Sierra Leone. E ieri è deceduto il medico “eroe” della lotta al virus, il dottor Omar Khan. Il Servizio sanitario del Regno Unito raccomanda ai medici di prestare particolare attenzione a chiunque lamenti strani sintomi dopo aver viaggiato nell’Africa Occidentale. L’allarme si è diffuso dopo la morte, avvenuta venerdì scorso, di Patrick Sawyer, consulente finanziario per il ministero dell’Economia liberiano stroncato dall’ebola. L’uomo, la cui sorella è deceduta recentemente per lo stesso virus, si era imbarcato in Liberia, aveva fatto uno scalo in Ghana, aveva cambiato aereo in Togo e infine era arrivato in Nigeria. La sua storia ha fatto alzare il livello di guardia.

Per arginare la diffusione del virus ebola  il governo della Sierra Leone ad adottare misure per limitare il contagio: chiusi teatri, cinema e bar e rinviati a fine agosto gli esami pubblici di terza media previsti a luglio.
IL VIRUS EBOLA: COSA E’. I SINTOMI DI EBOLA

L’ebola è un virus appartenente alla famiglia Filoviridae estremamente aggressivo per l’uomo, causa una febbre emorragica. Il primo ceppo di tale virus fu scoperto nel 1976, nella Repubblica Democratica del Congo (ex Zaire). Finora sono stati isolati quattro ceppi del virus, di cui tre letali per l’uomo. Fin dalla sua scoperta, il virus ebola è stato responsabile di un elevato numero di morti.

sintomi virus ebola

 

Verosimilmente il virus viene trasmesso all’uomo tramite contagio animale. Il virus si diffonde tra coloro che sono entrati in contatto con il sangue e i fluidi corporei di soggetti infetti. Considerati l’alto tasso di letalità, la rapidità del decesso, la localizzazione geografica delle infezioni (frequentemente in regioni isolate), il potenziale epidemiologico tuttavia è considerato di basso livello.

La febbre emorragica dell’ebola è potenzialmente mortale e comprende una gamma di sintomi quali febbre, vomito, diarrea, dolore o malessere generalizzato e a volte emorragia interna e esterna. Il tasso di mortalità è estremamente alto, variabile dal 50 al 89% secondo il ceppo virale, e un trattamento tramite vaccino non è tuttora disponibile. La causa della morte è solitamente dovuta a shock ipovolemico o sindrome da disfunzione d’organo multipla.

Lascia un commento

*

Privacy Policy