Il boom dei viaggi in Oman: tra meraviglie naturali e fascino della cultura araba

Il boom dei viaggi in Oman: tra meraviglie naturali e fascino della cultura araba

originaltour.it

Gli italiani si dimostrano sempre più grandi amanti dei viaggi all’insegna dell’avventura verso terre esotiche.
Nonostante le ristrettezze economiche degli ultimi anni, che hanno costretto molte famiglie a rinunciare alle vacanze facendo registrare un netto crollo delle partenze, alcune particolari località sono state interessate da una tendenza completamente opposta e hanno visto un vero e proprio boom delle presenze italiane sul loro territorio.

É il caso del Sultanato dell’Oman, un affascinante paese situato nella punta sudorientale della Penisola Arabica, che nel giro di pochi anni si è trasformato da meta di nicchia, quasi del tutto sconosciuta per il grande pubblico, a località sempre più apprezzata da turisti provenienti da tutto il mondo.originaltour.it

In occasione del 6o Workshop Oman tenutosi a Milano, le imprese turistiche e i rappresentanti del governo omanita intervenuti hanno presentato diversi interessanti dati e novità relative a questo importante comparto dell’economia locale e al rapporto con i viaggiatori provenienti dall’Italia.
Il gradimento dei turisti nei confronti di questa affascinante destinazione araba è in costante crescita e, attualmente, l’Italia rappresenta il sesto mercato internazionale e il quarto in Europa per il settore turistico omanita.

Negli ultimi anni, il tasso medio di crescita dei visitatori italiani nel paese è stato pari al 30%, passando dalle appena 8mila presenze del 2010 alle ben 34mila del 2015.
Nei prossimi anni, il Ministero del Turismo omanita punta ad incrementare il numero delle persone che ogni anno visitano il paese dagli attuali 2 milioni, a ben 5 milioni: si tratta di un obiettivo davvero ambizioso, specie se si tiene conto del fatto che fino a qualche decennio fa il Sultanato viveva nel più totale isolamento dal resto del mondo, su precisa volontà delle personalità succedutesi al trono.

Tra le novità previste per i prossimi anni c’è l’inaugurazione delle nuove piste dell’aeroporto internazionale di Muscat, la capitale del paese, grazie alle quali lo scalo sarà in grado di accogliere ogni anno oltre 12 milioni di visitatori. Entro il 2017, l’Oman potrà contare su 2.000 nuove camere d’albergo e il numero dei lavoratori impiegati nel settore del turismo crescerà fino ai 500.000 addetti, con un conseguente, netto incremento del PIL, che passerà da un tasso di crescita del 2% ad uno del 5%.originaltour.it

Tra i tanti progetti in fase di realizzazione, si ricordano il grande cantiere dell’Oman Convention and Exhibition Centre, che alla fine dei lavori occuperà una superficie di 22.000 metri quadri, con grandi hall, hotel e un vasto auditorium.

Le attrazioni dell’Oman

Il fascino esercitato dell’Oman deriva dal perfetto mix di natura incontaminata e tradizioni rimaste intatte nei secoli che rendono il soggiorno in queste terre un’esperienza davvero unica.

I centri urbani omaniti permettono di ammirare alcune delle più belle espressioni artistiche della maestria architettonica araba, grazie ai palazzi monumentali e alle maestose moschee presenti nella capitale Muscat e nelle altri grandi città del paese.

Nei quartieri storici del centro o nei piccoli insediamenti disseminati sul territorio omanita è possibile sperimentare la squisita ospitalità della popolazione locale, che nonostante il secolare isolamento si dimostra sempre molto aperta e ben disposta nei confronti dei visitatori.
Tra i vivaci mercati all’aperto, i tanti musei e le infinite specialità gastronomiche tipiche del luogo, le città dell’Oman hanno davvero molto da offrire alle persone che amano scoprire nuove culture e stili di vita.

Dal punto di vista paesaggistico, l’Oman non smette mai di sorprendere: sterminate coste bagnate dalle acque cristalline dell’Oceano Indiano, affascinanti alture dominate da una natura selvaggia e, nella parte centrale del paese, sconfinati e misteriosi deserti dalle sabbie variopinte, puntellati di wadi, ovvero di rigogliose oasi, in alcuni casi simili a veri e propri giardini terrestri.

Consigli di viaggio per visitare l’Oman

Organizzare un viaggio nel Sultanato dell’Oman è sempre più semplice ed economico, soprattutto se si ha l’accortezza di affidarsi ad un buon tour operator, dotato di una lunga esperienza nell’organizzazione dei viaggi verso questa particolare località e presente sul territorio omanita con una sede propria.

Le migliori agenzie di viaggio non si preoccupano solo di mettere a punto itinerari ricchi e completi che consentano di vivere a pieno la propria esperienza di soggiorno, ma forniscono ai viaggiatori anche tutte le istruzioni e i consigli necessari per evitare piccole e grandi disavventure.
Ad esempio, questo operatore specializzato in tour in Oman offre utili informazioni di viaggio per i turisti che visitano per la prima volta il paese. In particolare, è importante conoscere alcune delle principali tradizioni e regole della cultura araba, così da dimostrare il dovuto rispetto in qualsiasi situazione.originaltour.it

Tra i comportamenti che si consiglia di osservare sempre c’è il divieto di consumo di bevande alcoliche, l’adozione di un abbigliamento consono nei luoghi pubblici e la richiesta del permesso dei soggetti ritratti prima di scattare una foto ad un gruppo di persone del luogo.

Lascia un commento

*

Privacy Policy