In arrivo il Festival del Cinema di Roma

0
81

Non più “Festival” ma “Festa”! Così cambia l’appuntamento di Roma con il cinema Dall’8 al 17 novembre 2013 all’Auditorium Parco della Musica di Roma. Tanti appuntamenti e inediti del Festival Internazionale del Film di Roma. A far da madrina quest’anno Sabrina Ferilli

 

festival_cinema_roma_2013

 

Si torna a parlare di “festa”.

In questa ottava edizione del Festival Internazionale del Film di Roma tante opere prime e seconde, film d’autore, apertura in commedia e la volontà di guardare come modello al Festival di Toronto.

Star?

Anche quelle dovrebbero arrivare, dipenderà dai distributori la loro presenza (sottolinea l’organizzazione).

Madrina, o meglio, madrine?

Una quasi sicuramente dovrebbe essere Sabrina Ferilli.

Dall’8 al 17 novembre Roma ospiterà il suo Festival del Cinema che si terrà principalmente all’Auditorium, ma anche al Maxxi e al Cinema Barberini.

Tre i film italiani in concorso e tutte opere seconde sui diciotto presentati quest’anno:
Corpi estraneì di Mirko Locatelli,
Take five di Guido Lombardi
Tir di Alberto Fasulo produzione croata-italiana consideratà da Muller prevalentemente nostrana.

Sempre in concorso Her di Spike Jonze con Joaquin Phoenix e Scarlett Johansson e Out of The Furnace di Scott Cooper con Christian Bale, Casey Affleck e Forest Whitaker.

E nei fuori concorso tanta Italia: La luna su Torino di Davide Ferrario; Song’e Napulè di Antonio e Marco Manetti; L’ultima ruota del carro di Giovanni Veronesi (film d’apertura); Border di Alessio Cremonini; Come il vento di Marco Simon Puccioni; La Santa di Cosimo Alema e Il venditore di medicine di Antonio Morabito.

Ma in questa sezione spiccano i film di Mark Turtletaub, Gods Behaving Badly, «un’opera che tutti i festival volevano» spiega Muller, ed È difficile essere un Dio di Aleksej Jurevic.

Un festival per certi versi “schizofrenico”, che apre con una commedia italiana come quella di Veronesi e si chiude con un film cinese come The White Storm di Benny Chan.

Per quanto riguarda la grande offerta del cinema italiano «non lo abbiamo fatto nel segno del vogliamoci bene, ma abbiamo deciso di insistere sul cinema popolare italiano che si rinnova in tutti suoi generi».

Per quanto riguarda ancora la filosofia di questo festival travagliato: «ci sono – dice ancora Muller – ben venti opere prime e seconde. Una cosa che declina in qualche modo verso la piattaforma giusta da cui vogliamo partire».

Riconfermato l’impegno del mercato, articolato in The Bussiness Street e New Cinema Network, anche in questa edizione che si terrà dal 13 al 17 novembre e la partecipazione di trenta paesi diversi. E infine sono previsti un omaggio a Giuliano Gemma e uno a Carlo Lizzani in due distinte serate di gala.

Nello sguardo retrospettivo, Ercole alla conquista sugli schermì sul peplum italiano ci sarà una serata dedicata a Gemma con la proiezione di Arrivano i titanì mentre per Carlo Lizzani si riproporrà Il processo di Verona.

Comunque questa doppia anima del festival-festa, di questo festival che lo stesso direttore artistico chiama più volte “schizofrenico” spiega ancora Muller nasce «anche dalla politica culturale dei suoi soci fondatori con cui ci dobbiamo confrontare».

Intanto il 23 ottobre al Maxxi verrà presentato il programma completo di CinemaXXI la sezione dedicata alle nuove correnti del cinema mondiale curata da Mario Sesti.

Infine, il Ministro dei beni delle attività culturali e del turismo Massimo Bray ha indetto la Conferenza Nazionale del Cinema. Il 4 e 5 novembre, con un format inedito, si riuniranno tre tavoli di lavoro, presso il Centro Sperimentale di Cinematografia, a cui siederanno esperti e studiosi del settore e tutti gli interessati a contribuire per discutere su temi di particolare rilevanza.

Mentre sabato 9, nel corso del Festival Internazionale del Film di Roma, avrà luogo un incontro pubblico, durante il quale, alla presenza del Ministro Bray, verranno esposte le relazioni di sintesi emerse dalle discussioni dei tre tavoli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here