Roma: Fontana di Trevi il 5 giugno parte il restauro firmato Fendi

0
77

restauro fontana trevi fendi 3

Mercoledì 5 giugno inizieranno i lavori finanziati dalla Maison Fendi con un contributo di 2 milioni e 180mila euro.

La recinzione del cantiere sarà realizzata con pannelli trasparenti. Sulla vasca un ponte panoramico e maxischermi per seguire i lavori.

La Fontana di Trevi tornerà presto all’antico splendore. Durante i lavori la Fontana della Dolce Vita continuerà ad essere visitata dai turisti e a raccogliere i lanci delle monetine come da tradizione, grazie ad uno speciale cantiere didattico (con pannelli trasparenti e un ponte che arriverà sulla vasca) che permetterà di “visitarla” come mai prima d’ora.

restauro fontana trevi fendi 2Il restauro di Fontana di Trevi, di cui è prevista la fine entro l’autunno del 2015, è il primo di una serie d’ interventi conservativi che Fendi patrocinerà con “Fendi for Fountains“, progetto presentato nel gennaio 2013, mirato alla conservazione e alla valorizzazione di alcune fontane storiche della città di Roma, attraverso un’azione costante di sostegno al patrimonio storico-artistico della Capitale.

restauro fontana trevi fendi

E in questa operazione, il cantiere di restauro per la Fontana di Trevi avrà un carattere didattico innovativo, perché, come spiega Pietro Beccari presidente e amministratore delegato di Fendi «dalla fine di giugno verrà allestita una passerella panoramica proprio sopra la grande vasca che sarà accessibile dalla piazza e consentirà ai romani e ai turisti di vedere in diretta non solo la fontana durante i lavori, ma anche di scoprire una prospettiva nuova». Il pubblico non rimarrà separato dalla Fontana.

VISITE DI NOTTE
«L’innovazione del cantiere è basata sulla possibilità di interazione – avverte Beccari – sono previste postazioni video con fotografie d’epoca, una pannellistica trasparente, e visite guidate notturne su prenotazione. L’obiettivo è di non deludere i turisti che verranno a Roma nei prossimi diciotto mesi». Se i lavori bloccheranno la magnificenza dello scroscio d’acqua dell’Acquedotto Vergine e la fontana rimarrà a secco, per i fan della tradizione sarà mantenuto il lancio della monetina grazie all’allestimento di un vano d’acqua al centro della recinzione di cantiere. Lo stesso sindaco Ignazio Marino sottolinea, infatti, che «il cantiere non deve essere un disagio per i turisti, romani e commercianti, ma un’occasione per apprendere e partecipare ad un lavoro straordinario».

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here