Layout blog: perché curarne l’aspetto grafico

0
95
Anteprima dal blog dell'illustratrice francese Garance Doré. Uno dei più belli per l'aspetto grafico, oltre che per i contenuti curati sempre nei minimi dettagli.
Anteprima dal blog dell'illustratrice francese Garance Doré. Uno dei più belli per l'aspetto grafico, oltre che per i contenuti curati sempre nei minimi dettagli.
Anteprima dal blog dell’illustratrice francese Garance Doré.
Uno dei blog più belli per aspetto grafico, oltre che per i contenuti curati sempre nei minimi dettagli.

 

Nell’oceano sconfinato del web l’abito conta, eccome! Quindi blogger, o aspiranti tali per questo nuovo 2014 appena iniziato, sappiate che per il vostro blog non potrete proprio prescindere dall’aspetto grafico che esso avrà.

Inutile trincerarsi dietro la mezza verità che sono solo i contenuti a contare…

Gli internauti sono distratti da mille notifiche, suoni, immagini dinnanzi al perimetro dello schermo. Perché dovrebbero perdere tempo nel leggere proprio il vostro blog?

Quando navighiamo su internet, veniamo attratti prima di ogni cosa dalle immagini, solo dopo passiamo alla lettura e alla valutazione dei contenuti.
Ecco perché è così importante avere una grafica unica, chiara ed accattivante.

Per i blog, come del resto per i siti, ci sono molti layout gratuiti pronti da scaricare ed installare. Il prezzo però che si paga è molto alto e si chiama: anonimato. Nel peggiore dei casi invece, installeremo insieme al nuovo template, anche un malware e di conseguenza i motori di ricerca “decideranno” di ignorarci. Tradotto in altre parole, ciò significa che saremo assenti tra i risultati nei motori di ricerca, a cominciare da Big G (Google).

Inutile aggiungere infine che blog con layout di base, uguali ad altri cento, mille, di certo non catturano l’attenzione, di conseguenza passano nel dimenticatoio nel raggio di pochi minuti.

Il consiglio è quello di affidarsi a mani esperte che sappiano creare il look giusto e su misura per il proprio blog, in base all’argomento trattato (cucina, lifestyle, moda, tecnologia, eccetera). Un piccolo investimento su voi stessi e sul vostro progetto editoriale.

Gli errori più comuni sono quelli di ricorrere al fai da te, inserendo sfondi improponibili con glitter sfavillanti o colori troppo scuri, accesi, immagini eccessivamente grandi che causano un rallentamento nell’apertura delle pagine. Bene, anzi male, perché questi sono gli ingredienti che faranno scappare (e per sempre) i vostri potenziali lettori, e non c’è contenuto che tenga!

La stessa navigazione del blog dovrebbe essere oggetto di studio. Siamo certi che sul nostro blog sia tutto così intuitivo e a portata di click? Una navigazione che si perde dietro a troppi click e di difficile comprensione per le parole usate potrebbe essere la causa di lettori che volano via dopo aver visionato una sola pagina.

Quindi? Il morale della favola è di non avventurarsi prima di aver dato una forma al nostro progetto editoriale. Una grafica studiata e su misura è un buon biglietto da visita (insieme a contenuti curati), potrebbe portare la chiave del successo, anche in termini di nuove proposte lavorative. 

Del resto, voi vi presentereste a qualcuno con i capelli arruffati e una macchia di sugo in bella mostra?

Tiziana Borzì

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here