Imparare il francese… fuori dall’Europa

1.816

Il francese è una delle lingue più diffuse al mondo e impararlo rappresenta per tutti un vantaggio sia a livello personale che professionale. Il metodo più diffuso è sicuramente quello di fare un viaggio in Francia, ma in questo articolo elencheremo i posti fuori dall’Europa in cui avrete la possibilità di apprenderlo comunque. Prima di iniziare ti diamo però un consiglio: procurati un frasario per superare gli ostacoli comunicativi iniziali e mettere la strada in discesa. Scopri di più su come fare!

La Guyana francese

Fra i paesi della francofonia, la Guyana francese è forse quello che più si discosta dai canoni classici del turismo. La cosiddetta “foresta che respira” è un’immensa foresta tropicale in grado di rappresentare un’esperienza imperdibile per tutti gli amanti del trekking, che per godersela con tanto di vista mozzafiato potranno scalare un inselberg, rilievo montuoso che si erge nel bel mezzo di una piana.

La lingua parlata è proprio il francese e la moneta è l’euro. In pratica, per organizzare quello che ti darà la sensazione di essere un vero e proprio viaggio in Francia ti basterà una carta d’identità valida per l’espatrio o un passaporto senza bisogno di visto. Poi non ti resterà che goderti la cultura e la popolazione del luogo per affinare la tua conoscenza della lingua.

Mayotte

Un altro luogo perfetto per imparare il francese è questo piccolo paradiso nell’oceano indiano, situato fra Mozambico e Madagascar. Vegetazione variegata, spiagge stupende che affacciano su un mare cristallino e la laguna più grande del mondo sono il miglior modo per unire l’utile al dilettevole. La capitale Momouzdou è popolata di numerosi bar che saranno un’utile distrazione e un’occasione per socializzare e praticare la lingua. Come non citare poi, fra le attività turistiche, le immersioni nella Riserva Marina di Longogori e nella Riserva di Saziley, che ti offriranno una finestra ravvicinata sui fondali del posto (il “Passe en S” è il punto probabilmente più suggestivo dell’isola).

Le Seychelles

Non lontano da Mayotte sorgono le Seychelles, arcipelago francofono che con i giusti consigli potrebbe rappresentare un’esperienza indimenticabile. Non puoi perderti i circa 200 esemplari di tartarughe giganti a Curieuse Island, che abitano l’isola da secoli e che potrai ammirare dal vivo nel loro habitat. Recati poi ad Anse Lazio, la spiaggia più bella di tutto l’arcipelago il cui splendore non può essere descritto a parole. Il tramonto a La Digue è invece una delle esperienze più romantiche che si possano immaginare. In questo porto troverai tante imbarcazioni caratteristiche e suggestive, ma se avrai la pazienza di aspettare il tramonto e godertelo su uno dei pontili rimarrai assolutamente fulminato. Se le Seychelles sono il posto che fa per te ti consigliamo di raccogliere maggiori informazioni qui per raggiungerlo.

Tunisia

Distante, in aereo, come un viaggio in Francia, la Tunisia è un altro paese dove il francese è ampiamente diffuso pur non essendo lingua ufficiale. All’esercizio linguistico potrai accompagnare una visita alla grande Moschea di Qayrawan, costruita nel I sec. d. C. e ampia oltre 9000 mq. Dall’esterno sembra una fortezza, ma avvicinandoti noterai gallerie con colonne in granito e porfido provenienti dagli antichi monumenti di Cartagine. Da non perdere anche il Museo Nazionale del Bardo, il più grande del paese e contenente la più vasta collezione di mosaici romani del mondo. Un’altra esperienza unica, culturalmente parlando, è la visita al sito di Thugga, patrimonio dell’UNESCO dove è possibile ammirare molti resti di monumenti punici, numidi e romani. Se poi vorrai prenderti una pausa da tutta questa cultura ti basterà fare un salto sulle splendide spiagge tunisine. Mahdia, per citarne una, è considerata tra le più belle del Mediterraneo!

Leave A Reply

Your email address will not be published.