Julia Roberts aderisce alla campagna Gucci a sostegno delle donne

0
173
ulia Roberts ha aderito a Chime For Change, la campagna globale fondata da brand di lusso Gucci, continua ad avvicinare, testimonial di fama mondiale.

Julia Roberts ha aderito a “Chime for Change” l’iniziativa by Gucci che raccoglie fondi a sostegno di progetti per le donne.

Julia Roberts ha aderito a "Chime for Change" l'iniziativa by Gucci che raccoglie fondi a sostegno di progetti per le donne.
Julia Roberts ha aderito a “Chime for Change” l’iniziativa by Gucci che raccoglie fondi a sostegno di progetti per le donne.

ulia Roberts ha aderito a Chime For Change, la campagna globale fondata da brand di lusso Gucci,continua ad avvicinare, testimonial di fama mondiale.

CHIME FOR CHANGE intende richiamare, unire e dare eco alle voci che gridano a sostegno delle bambine e donne di tutto il mondo attraverso tre temi fondamentali: Istruzione, Salute e Giustizia.

 


La campagna prende il via in un momento storico cruciale per le bambine e le donne. L’attenzione globale è puntata su vicende internazionali riportate su tutti i giornali quali la lotta personale di Malala per l’istruzione in Pakistan e la violenza perpetrata sulle donne in ogni angolo del mondo, inclusi India, Irlanda, Sud Africa e Stati Uniti.

CHIME FOR CHANGE si pone l’obiettivo di sensibilizzare la coscienza collettiva e, in collaborazione con il suo partnerCatapult.org, incoraggiare la gente di tutto il mondo a contribuire in modo personale e individuale.

ulia Roberts ha aderito a Chime For Change, la campagna globale fondata da brand di lusso Gucci, continua ad avvicinare, testimonial di fama mondiale.
Julia Roberts ha aderito a Chime For Change, la campagna globale fondata da brand di lusso Gucci, continua ad avvicinare, testimonial di fama mondiale.

Julia Roberts è oggi Ambasciatrice Globale della Global Alliance for Clean Cookstoves, un’iniziativa guidata dalla fondazione delle Nazioni Unite atta a creare un mercato di nuove stufe e fornelli per 3 milioni di persone nel mondo. L’obiettivo è quello di tutelare coloro che sono esposti alle sostanze dannose rilasciate dai fumi di cottura.

Julia Roberts ha proposto per la sua pagina Chime for Change i seguenti tre progetti: creare di un Hub Informativo Online interattivo per spingere all’utilizzo di nuovi fornelli e combustibili, fornire un accesso sicuro a combustibili e nuovi fornelli alle donne del Darfur ed infine, creare di gruppi di donne in Tanzania specializzate nella sostituzione dei fuochi da cucina con stufe, cappe e camini.

“Mi sono unita a Chime for Change in quanto sono fermamente convinta che cucinare non può essere causa di morte”, ha dichiarato Julia Roberts. “Uno dei miei passatempi preferiti è cucinare e cenare con mio marito e i miei figli. Quando sono venuta a conoscenza del fatto che la semplice azione quotidiana del cucinare rappresenta una condanna a morte per 4 milioni di persone ogni anno, di cui la maggior parte sono donne e bambini nei Paesi in via di sviluppo, mi sono sentita in dovere di agire. Spero che i sostenitori di Chime for Change mi aiuteranno a salvare e dare forza alle vite di milioni di donne e bambini attraverso soluzioni di vita quotidiana più sicure”.

In un video d’impatto girato per la suddetta campagna, Julia Roberts si unisce a Gwyneth Paltrow, Jada Pinkett Smith, Cameron Diaz, John Legend, Olivia Wilde, Zoe Saldana, Freida Pinto, Evan Rachel Wood, alle co-fondatrici dell’iniziativa Frida Giannini, Salma Hayek Pinault e Beyoncé Knowles-Carter, e molti altri per celebrare le donne che sono per loro fonte di ispirazione.

L’Advisory Board include:

Hafsat Abiola, Muna AbuSulayman, Valerie Amos, Humaira Bachal, Jimmie Briggs, Gordon e Sarah Brown, Lydia Cacho, David Carey, Joanne Crewes, Minh Dang, Juliet de Baubigny, Waris Dirie, Helene Gayle, Leymah Gbowee, Yasmeen Hassan, Arianna Huffington, Musimbi Kanyoro, Alicia Keys, Yang Lan, John Legend, Madonna, Pat Mitchell, Phumzile Mlambo-Ngcuka, Alyse Nelson, Sharmeen Obaid Chinoy, Francois-Henri Pinault, Julia Roberts, Jill Sheffield, Alison Smale, Jada Pinkett Smith, Caryl Stern, Meryl Streep, l’Arcivescovo Desmond Tutu, Mpho Tutu, e Monique Villa.

Il progetto fondato da Gucci, vede schierate in prima fila le fondatrici, il direttore artistico di Gucci, Frida Giannini, Salma Hayek Pinault e Beyoncè Knowles-Carter.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here