Salute, malattie rare, foto e video su vita pazienti in mostra a Roma

0
109
SALUTE: MALATTIE RARE, FOTO E VIDEO SU VITA PAZIENTI IN MOSTRA A ROMA
SALUTE: MALATTIE RARE, FOTO E VIDEO SU VITA PAZIENTI IN MOSTRA A ROMA
SALUTE: MALATTIE RARE, FOTO E VIDEO SU VITA PAZIENTI IN MOSTRA A ROMA

Fotografie, quadri, video e fumetti per mostrare la complessa quotidianità di chi vive con una malattia rara e, contemporaneamente, emozionare.

Fino al 9 febbraio sarà in esposizione a Roma, negli spazi della Chiesa di Santa Marta al Collegio Romano, la mostra “FotografRARE: tra il dire e il fare – Un percorso interattivo alla scoperta delle malattie rare”.

Fotografi professionisti, artisti contemporanei e fumettisti hanno prestato gratuitamente la propria opera.

«Sono più di 2 milioni gli italiani colpiti da una delle oltre 7.000 patologie rare a oggi identificate – spiega Claudio Buttarelli presidente del Movimento italiano malati rari (Mir-Onlus) e ideatore dell’esposizione capitolina della mostra – Per rilanciare l’attenzione su questo importante tema sociale, abbiamo voluto prendere spunto dalla giusta intuizione dell’Associazione italiana glicogenosi, che lo scorso anno aveva organizzato a Milano la prima edizione di FotografRARE».

«Abbiamo inaugurato così nella capitale – prosegue – una mostra capace di far vivere la complessa quotidianità di chi convive con una malattia rara, attraverso il linguaggio della fotografia, della pittura e del fumetto, quindi visivamente. Ma anche praticamente: i visitatori possono sperimentare un momento di disabilità sensoriale attraverso l’utilizzo di alcuni strumenti utilizzati nella terapia occupazionale».

Sono oggetti sviluppati per facilitare le attività quotidiane delle persone con disabilità: l’allacciabottoni, l’infila giacca, le pinze prensili, le posate good grip.

Il percorso espositivo dell’iniziativa si articola in cinque sezioni:

  • una mostra fotografica,
  • un luogo dell’esperienza,
  • una sezione fumettistica,
  • un’area dedicata all’arte,
  • uno spazio multimediale.

La mostra rimarrà aperta fino al 9 febbraio, nei giorni feriali dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19, sabato e domenica con orario continuato dalle 10.00 alle 18.00 L’ingresso è gratuito. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here